Press "Enter" to skip to content

La cipolla rossa per combattere il Covid: la città di Acquaviva chiede di acquisire lo studio

Una notizia che arriva direttamente da Acquaviva delle Fonti e sta facendo il giro del web e non solo in poco tempo. Sembrerebbe che la cipolla rossa di Acquaviva ( Puglia) sia un antivirale potentissimo, nello specifico è perfetto per inibire il virus del coronavirus. Questo è stato reso noto da un post su facebook del sindaco Davide Carlucci. I risultati di questa scoperta sono stati pubblicati sull’International Journal of Biological Macromolecules.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Come riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, Il sindaco ha scritto al Cnr per acquisire lo studio, che sono strettamente legate al progetto Biodiverso e alle ricerche effettuate dall’università di Bari. E ci ha anche scherzato su: «Intanto, una raccomandazione: MANGIATE TANTE CIPOLLE CHE FA BENE! (Lo diceva anche mia madre)»
L’assessore all’Agricoltura Pasquale Cotrufo ha scritto all’istituto per acquisire formalmente la ricerca, mentre il Sindaco Carlucci avrà un incontro con il direttore dell’istituto di Nanotecnologie del Cnr, Giuseppe Gigli, ad Acquaviva per discutere dei possibili sviluppi delle ricerche.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: lagazzettadelmezzogiorno.it

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.