Hai problemi a dormire? La luce blu potrebbe far parte del problema

Durante il sonno, il corpo riposa mentre il cervello si ricarica. Ma nella nostra era digitale, la qualità del sonno di cui abbiamo bisogno può essere tenuta in ostaggio dalle emissioni ad alta energia provenienti da computer, telefoni, tablet e laptop. Questa illuminazione, nota come luce blu, riduce la qualità del sonno necessaria per un funzionamento ottimale, rendendoci spesso scontrosi, scattanti e meno produttivi il giorno successivo.

Se ne metti pandemia + aumento del tempo trascorso davanti a uno schermo, il risultato è probabilmente un pessimo sonno. Se sei costantemente incollato allo schermo di un computer prima di andare a dormire, indipendentemente dal motivo, potresti aver scoperto perché il tuo carattere normalmente dolce si è inacidito. Secondo la scienza, alcuni ricercatori hanno scoperto che gli occhiali con lenti filtranti per la luce blu potrebbero ripristinare una buona notte di sonno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le luci a LED non sono le sole a emettere luce blu. Tutte le sorgenti luminose, anche le lampadine fluorescenti, emettono luce blu. Questo livello di emissioni getta il corpo umano fuori dal suo orologio interno naturale, noto come ritmo circadiano. Ciò accade perché il nostro cervello percepisce la presenza di luce intensa all’interno come luce del giorno e interrompe il rilascio di melatonina, un ormone che induce il sonno e regola il ciclo sonno-veglia di 24 ore del corpo. Questo nuovo studio supporta una possibile soluzione: indossare occhiali che filtrano la luce blu. Il filtro impedisce alle lunghezze d’onda corte ma ad alta energia di raggiungere la retina.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In uno studio pubblicato sul Journal of Applied Psychology, i ricercatori delle business school dell’Università dell’Indiana (IU) e dell’Università di Washington (UW) hanno scoperto che i lavoratori che indossavano questi occhiali filtrati dormivano di più e si comportavano meglio al lavoro. Hanno condotto due esperimenti presso due multinazionali statunitensi con sede in Brasile. In ogni gruppo di lavoratori, 63 manager e 67 rappresentanti dei clienti, hanno passato la metà del tempo a indossare occhiali con filtro per la luce blu e metà del tempo hanno indossato occhiali con lenti false.

Dopo aver accumulato dati da 519 osservazioni giornaliere nel gruppo del manager e 529 nel gruppo del rappresentante del cliente, i ricercatori hanno appreso che bloccare quella luce migliorava il sonno, aiutava a migliorare gli atteggiamenti e il comportamento sul lavoro. I lavoratori che hanno guadagnato di più sono stati quelli che hanno dormito più tardi nel corso della giornata. I manager hanno riferito di dormire il 5% più a lungo con gli occhiali, rispetto al 6% dei rappresentanti dei clienti. Anche la qualità del sonno era più alta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando i manager hanno indossato gli occhiali, hanno riferito di essere l’8,51% più coinvolti, mentre i rappresentanti del servizio clienti hanno affermato di essere l’8,25% più coinvolti.
“[F] filtrare la luce blu elimina gran parte dell’effetto di soppressione della luce sulla produzione di melatonina, consentendo l’aumento serale della melatonina e quindi il processo di addormentamento”, ha detto il coautore dello studio Christopher M. Barnes, PhD, professore di management presso la UW business school, in un comunicato stampa.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anche i lavoratori del call center sono diventati più disponibili del 17,82%, il che a sua volta ha ridotto i comportamenti negativi sul lavoro dell’11,76%. I rappresentanti che indossano occhiali hanno anche ottenuto un aumento del 9% nelle valutazioni dei clienti. I lavoratori dei call center hanno più da guadagnare bloccando la luce blu perché spesso lavorano fino a tardi e dormono durante il giorno. I ricercatori hanno scoperto che gli occhiali sono più utili per i nottambuli rispetto ai mattinieri.

Sebbene la maggior parte di noi possa trarre vantaggio dalla riduzione della nostra esposizione alla luce blu, i dipendenti owl sembrano trarne maggiori benefici perché riscontrano maggiori disallineamenti tra il loro orologio interno e l’orario di lavoro controllato dall’esterno“, Cristiano L. Guarana, assistente professore presso la IU Business School , ha detto nel comunicato stampa. Sebbene lo studio dimostri che gli occhiali con filtro per la luce blu possono giovare a chi li indossa, i risultati non hanno detto che erano efficaci per tutti e non hanno affrontato l’affaticamento degli occhi del computer. Gli occhiali possono essere un modo economico per migliorare il tuo sonno, ma se hai problemi di sonno, consulta il tuo medico per conoscere la causa sottostante.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Alcuni esperti mettono in dubbio l’utilità degli occhiali con filtro per la luce blu. Amir Mohsenin, MD, PhD, assistente professore presso il Dipartimento di Oftalmologia e Scienze Visive di Ruiz presso la McGovern Medical School di Houston, ha affermato di non credere che aiutino. “Non disponiamo di dati che supportino gli occhiali con protezione blu come migliori per i tuoi occhi quando usi un computer. In effetti, direi che non sappiamo se ci sono potenziali danni nell’indossare occhiali blue-block. È difficile consigliare qualcosa senza conoscere maggiori dettagli a riguardo “, ha detto il dottor Mohsenin in un comunicato stampa di gennaio del Texas Medical Center di Houston. “La realtà è che la maggior parte dei problemi che abbiamo con i computer e l’affaticamento degli occhi non sono causati dalla luce blu; è da come usiamo i computer.

Tutti i tipi di luce possono interferire con la produzione di melatonina, ma la luce blu ha un impatto maggiore, secondo un articolo dei ricercatori della Harvard Medical School. I ricercatori hanno confrontato l’influenza della luce blu e della luce verde di luminosità simile sulla melatonina per 6,5 ore di esposizione. La luce blu ha soppresso la melatonina per tre ore, rispetto alla luce verde, a 1,5 ore.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ecco alcuni suggerimenti per ridurre l’esposizione alla luce blu di notte:
-Usa luci rosse fioche di notte
-Non guardare gli schermi luminosi due o tre ore prima di dormire
-Usa occhiali con filtro per la luce blu se lavori di notte
-Installa un’app sul tuo smartphone che filtra le luci blu e verdi
Durante il giorno, godersi la luce del sole e lavorare con altre luci intense va bene. Questi possono migliorare la tua attenzione e il tuo umore. Quando il sole tramonta, è tempo di evitare le luci blu, per rilassare il corpo e la mente.

Fonte: medicaldaily.com

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.