Orca di oltre 3 metri arenata sulla spiaggia, l’operazione di salvataggio

Un’orca di 11 piedi di lunghezza (oltre 3 metri) è stata salvata dopo essere rimasta bloccata su una spiaggia dell’isola scozzese di Orkney. La gente del posto sull’isola, al largo della costa nord-orientale della Scozia, si è precipitata ad aiutare l’animale lunedì ed è stata in grado di farlo galleggiare di nuovo con successo. E la balena, che era lunga poco più di 11 piedi (3,4 metri), alla fine era abbastanza forte da nuotare verso il mare. Dan Jarvis, 35 anni, ha guidato un team del British Divers Marine Life Rescue (BDMLR) per aiutare i residenti dell’isola nella missione di recupero:

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

“È stato un privilegio assoluto essere così fortunati ad aver addestrato i medici BDMLR sull’isola remota che sono stati rapidamente e professionalmente in grado di fornire un aiuto appropriato all’animale e sono stati felicissimi che fosse in grado di essere rimesso a galla con successo. Le misure di primo soccorso, come portare l’animale in posizione eretta con cura e sostenerlo comodamente, mantenerlo umido e sincronizzare la frequenza respiratoria, sono state tutte impiegate durante la valutazione” – ha reso noto. Le immagini:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’ente di beneficenza, che risponde a più di 2.000 chiamate all’anno, è stato grato per il sostegno della gente del posto. Il sig. Jarvis ha aggiunto: “Con il pronto soccorso, è stato possibile rimontarlo con la marea in arrivo utilizzando una barella specializzata per delfini dal team britannico di salvataggio della vita marina dei subacquei insieme all’aiuto dei residenti locali dell’isola. Una volta che l’animale è stato visto essere in forma e abbastanza forte per il galleggiamento, è stata usata una barella specializzata per delfini sotto l’animale per sostenerlo adeguatamente mentre l’acqua si alzava intorno ad esso, fino a quando era abbastanza profondo da nuotare liberamente, a quel punto è decollato fortemente in mare. Le persone sono entusiaste di apprendere del lavoro di salvataggio che svolgiamo con i mammiferi marini nel Regno Unito. “Spesso sono desiderosi di conoscere le numerose minacce che i mammiferi marini devono affrontare e cosa possono fare per ridurre e prevenire che queste cose accadano, comprese questioni come l’inquinamento e il cambiamento climatico”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -