Italiano a Londra autoproduce il cibo in cortile senza andare al supermercato. Ecco come

Bristol Live

Mentre molte persone sono andate al mercato per fare scorta di cibo e altri oggetti durante la pandemia, Alessandro Vitale ha preso la strada opposta. L’italiano, che vive a Londra da 6 anni, ha deciso di trasformare un piccolo spazio esterno in un giardino di casa e, diversi mesi fa, ha smesso di uscire per comprare molto cibo:

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
WalesOnline

Alessandro è un tatuatore di 29 anni a cui è sempre piaciuto piantare. Quando non aveva spazio per la coltivazione, teneva almeno un pepe e una menta alle finestre. E poi, l’anno scorso, si è trasferito in un appartamento con uno spazio esterno in comune. Proprio quando la pandemia ha imposto l’isolamento sociale e più tempo a casa. L’occasione è stata perfetta per trasformare metà di un’area di 8 x 5 metri in un giardino di casa. Alessandro ha usato la creatività e ha creato un vero paradiso verde privato. Con le bottiglie d’acqua scartate, creò un giardino verticale per piantare erbe e spezie, installò aiuole e costruì una piccola serra. Nella sua prima raccolta, i risultati sono stati impressionanti:

- Prosegue dopo la pubblicità -
Good news network

30 diversi tipi di verdure, tra cui carote, aglio, broccoli, cavoli, cavolfiori, finocchi e porri. Con soli 6 piedi coltivati, il tatuatore ha raccolto circa 35 kg di pomodori. I peperoni, antica passione di Alessandro, hanno avuto un buon raccolto anche nell’orto di casa: erano 10 chili, tra diverse tipologie. Preoccupato per la salute e l’ambiente, Alessandro si prende cura del suo giardino in modo 100% biologico. Usa foglie di ortica che raccoglie in un parco vicino per produrre pesticidi e aloe che lui stesso pianta per produrre fertilizzanti. Tutta questa conoscenza e modo con le piante ha una spiegazione. Da bambino il tatuatore accompagnava il nonno, anch’egli appassionato di giardinaggio e peperoni. “Ricordo di essere andato con mio nonno a prendersi cura del giardino. Mio nonno importava semi da varie parti del mondo per piantare peperoni e quando era tempo di raccolta, i suoi occhi si riempivano di lacrime dal forte odore ”, ricorda. “Da allora il legame con la natura e il giardinaggio sono state le mie passioni e questo per me è diventato un hobby”, spiega Alessandro. Se il nonno insegnava i segreti delle piante, la nonna italiana insegnava le ricette in cui usa ciò che produce. Il tatuatore dice di lavorare 45 ore a settimana, ma si riserva qualche ora al giorno per il suo giardino e la sua cucina. Per condividere ciò che ha imparato con i suoi nonni e ciò che ha scoperto durante questo periodo, Alessandro ha un canale YouTube, SpicyMoustache , dove dà consigli e incoraggia le persone a creare i loro paradisi verdi nelle grandi città. Link ad uno dei suoi video:

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E’ inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando “MI PIACE” e poi “segui” su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.