Gli archeologi egiziani hanno portato alla luce un tempio funerario di 4.200 anni per una regina e 50 bare in un’antica città dei morti

Un sarcofago trovato vicino al tempio funerario della regina Nearit a Saqqara, che è stato inaugurato il 17 gennaio 2021. KHALED DESOUKI / AFP / GETTY

Per millenni, gli antichi egizi furono sepolti in pozzi funerari sotto Saqqara, una città dei morti nel deserto a sud dell’attuale Cairo:

Ma gli egiziani reali come il re Teti un faraone che governò più di 4.200 anni fa – furono sepolti nelle piramidi, insieme alle donne che sposarono. Gli archeologi hanno scoperto una piramide appartenente a una delle mogli di Teti a Saqqara nel 2010, ma il suo nome non era menzionato sui muri all’interno. Ciò ha dato origine a un mistero sull’identità dell’antica donna: era un membro sconosciuto della famiglia reale egiziana. Una nuova scoperta fornisce la risposta: il Ministero delle Antichità egiziano ha annunciato domenica che gli scavi hanno scoperto un tempio funerario vicino a Teti e le piramidi funerarie di sua moglie con un nome sul muro: Queen Nearit.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sarcofagi di legno decorati di Saqqara in mostra durante l’annuncio ufficiale della recente scoperta il 17 gennaio 2021. KHALED DESOUKI / AFP / GETTY

“Non avevo mai sentito parlare di questa regina prima. Pertanto, aggiungiamo un pezzo importante alla storia egiziana su questa regina”, ha detto a CBS News Zahi Hawass, capo della missione archeologica di Saqqara. La regina Nearit, che può anche essere chiamata Neit, probabilmente non è sepolta nel tempio funerario, poiché queste strutture servivano principalmente come luogo di culto dove i sacerdoti onoravano i reali defunti. Altre persone potrebbero anche visitare per offrire cibo e doni al defunto.  Una parte del tempio era stata scoperta prima di questo scavo, secondo il ministero, ma la recente scoperta consolida l’identità del suo proprietario.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le bare sepolte a 12 metri sotto la sabbia riscrivono la storia

Vicino al tempio di Nearit, gli archeologi hanno anche scoperto tre magazzini in mattoni contenenti offerte a Teti e alla sua regina, insieme a strumenti che erano stati usati per costruire il suo tempio funerario. Inoltre, hanno trovato 52 pozzi funerari contenenti più di 50 bare di legno, o sarcofagi, che avevano almeno 3000 anni. Secondo il ministero, era la prima volta che a Saqqara venivano trovati sarcofagi così vecchi. Hanno circa 500 anni più delle più antiche bare trovate in città fino ad oggi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I lavoratori scavano un luogo di sepoltura a Saqqara, 17 gennaio 2021. KHALED DESOUKI / AFP / GETTY

- Prosegue dopo la pubblicità -

La scoperta conferma che gli egiziani seppellirono i loro morti nella necropoli durante l’era del Nuovo Regno, tra il XVI e l’XI secolo a.C. È molto prima di quanto pensassero inizialmente gli egittologi. “Riscriverà la storia di questa regione”, ha detto Hawass in una dichiarazione . La recente scoperta è l’ultima di una serie di scoperte di Saqqara Da settembre, i ricercatori hanno trovato almeno 160 bare umane sepolte sotto la sabbia, in pozzi profondi fino a 40 piedi. Quest’ultimo tesoro porta quel totale a 210 o più. Secondo gli archeologi, molte delle bare scoperte di recente sono decorate con illustrazioni di divinità egizie ed estratti dal “Libro dei Morti”, un antico manoscritto che guida le anime nell’aldilà. All’interno di tutti i sarcofagi trovati finora, presumibilmente, ci sono corpi avvolti in lino di antichi egizi i cui organi sono stati rimossi prima della sepoltura. Le mummie rimasero nei sarcofagi sigillati per migliaia di anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Uno dei 50 sarcofagi di legno trovati vicino alla tomba della regina Nearit a Saqqara. KHALED DESOUKI / AFP / GETTY

- Prosegue dopo la pubblicità -

Gli egittologi ne hanno aperti alcuni. Gli archeologi hanno scelto un sarcofago di Saqqara da aprire dal vivo di fronte a un pubblico in un piccolo evento a novembre. Hanno condotto un’immediata radiografia in tempo reale della mummia all’interno, che ha rivelato un uomo egiziano basso e antico che era in buona salute prima di morire intorno ai 40 o 45 anni. I funzionari egiziani hanno anche aperto un sarcofago sul palco durante un Conferenza stampa di ottobre. Alcune delle 50 nuove bare sono state anche aperte e messe in mostra domenica, quando Hawass e funzionari del ministero hanno annunciato le loro recenti scoperte.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E’ inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando “MI PIACE” e poi “segui” su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom.