La temperatura della nuvola di tempesta più fredda mai registrata

In alto sopra il Pacifico nel 2018, la cima di un temporale colossale è precipitata alla temperatura infernale di -111 ° C (-167,8 ° F), ritenuta la temperatura della nuvola di tempesta più fredda mai registrata:

La temperatura è stata rilevata da un satellite il 29 dicembre 2018, mentre si è spostato durante un forte temporale che infuriava nel Pacifico sud-occidentale, a circa 400 chilometri (248 miglia) a sud della nazione insulare di Nauru. Descrivendo la scoperta in un nuovo studio pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters , gli scienziati del National Center for Earth Observation nel Regno Unito spiegano come si è verificata questa temperatura della nuvola record-bassa.  Le temperature nell’atmosfera terrestre generalmente diminuiscono con l’aumentare della velocità. Nella parte più bassa dell’atmosfera terrestre, la troposfera, la temperatura dell’aria può raggiungere i -90 ° C (-130 ° F) ai tropici. In genere, le tempeste rimangono all’interno della troposfera e possono raggiungere un’altitudine di 18 chilometri (11 miglia) sul livello del mare. Man mano che guadagnano altitudine, diventano sempre più alti, prima che la parte superiore della nuvola si diffonda e i venti forti appiattiscano la parte superiore della nuvola in una forma simile a un’incudine. Questi sono noti come cumulonembi, l’unico tipo di nuvola in grado di produrre grandine, tuoni e fulmini:

- Prosegue dopo la pubblicità -
Dati satellitari delle temperature della tempesta nel Pacifico il 29 dicembre 2018. I punti blu negli “occhi” indicano le temperature più fredde. Immagine per gentile concessione di S Proud / NOAA / NCEO / UOx

Tuttavia, potenti tempeste sono in grado di perforare questo strato e salire nella stratosfera, lo strato successivo nell’atmosfera. Conosciuta come una cima che sovrasta , questa sporgenza simile a una cupola nella stratosfera inferiore può scendere a temperature ancora più basse. Nel caso di questo temporale da record nel 2018, le cime delle nuvole hanno raggiunto un’altitudine di oltre 20,5 chilometri (12,8 miglia) sul livello del mare, precipitando le punte a poco più di -111 ° C (-167,8 ° F). Fortunatamente, questo è stato documentato anche dai sensori a infrarossi a bordo del satellite di monitoraggio meteorologico NOAA-20. Questa tempesta ha raggiunto una temperatura senza precedenti che spinge i limiti di ciò che gli attuali sensori satellitari sono in grado di misurare”, ha detto in una dichiarazione il dott. Simon Proud, autore dello studio e ricercatore presso il Dipartimento di Fisica e il Centro nazionale per l’osservazione della Terra. È preoccupante, gli scienziati hanno visto più di queste super-tempeste super fredde negli ultimi anni. Il cambiamento climatico sembra essere un probabile sospetto, ma i ricercatori non sono ancora sicuri di cosa stia guidando questa tendenza preoccupante. 

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Abbiamo scoperto che queste temperature veramente rigide sembrano essere sempre più comuni – con lo stesso numero di temperature estremamente rigide negli ultimi 3 anni rispetto ai 13 anni precedenti”, ha detto il Dr Proud.“Questo è importante, poiché i temporali con nuvole più fredde tendono ad essere più estremi e più pericolosi per le persone a terra a causa di grandine, fulmini e vento. Dobbiamo ora capire se questo aumento è dovuto al nostro clima che cambia o se è dovuto a una “tempesta perfetta” di condizioni meteorologiche che ha prodotto focolai di temporali estremi negli ultimi anni “.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.