La città costruita nella roccia, meraviglia ricca di Storia in Europa – video

Setenil de las Bodegas è una città (pueblo) e comune della provincia di Cadice, in Spagna. Famosa per le sue abitazioni costruite su sporgenze rocciose sopra il Río Guadalporcún, secondo il censimento del 2005 , la città ha una popolazione di 3.016 abitanti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questa piccola città si trova a 157 chilometri (98 miglia) a nord-est di Cadice. Ha un ambiente caratteristico lungo una stretta gola del fiume. Il paese si estende lungo il corso del Rio Trejo con alcune case in fase di costruzione nelle pareti rocciose della gola stessa, create ingrandendo grotte naturali o strapiombi e aggiungendo un muro esterno:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Setenil ha una reputazione per i suoi prodotti a base di carne, in particolare la salsiccia chorizo e il cerdo (maiale) di maiali allevati nelle colline circostanti. Oltre alla carne, ha la reputazione di produrre raffinati pasteles (pasticcini) e i suoi bar e ristoranti sono tra i migliori della regione. Le sue fattorie periferiche forniscono anche a Ronda e ad altre città locali gran parte della loro frutta e verdura. La moderna Setenil si è evoluta da una città fortificata moresca che occupava una scogliera che si affacciava su una curva a gomito nel Rio Trejo a nord-ovest di Ronda. Il castello risale almeno al periodo almohade nel 12 ° secolo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il sito fu sicuramente occupato durante l’invasione romana della regione nel I secolo d.C. Un tempo si credeva che Setenil fosse il successore della città romana di Laccipo, ma è stato successivamente dimostrato che Laccipo divenne la città di Casares a Malaga. Date le prove di altre società di caverne vicine, come quelle della Cueva de la Pileta a ovest di Ronda, dove l’abitazione è stata rintracciata più di 25.000 anni fa, è possibile che Setenil sia stata occupata molto prima. La maggior parte delle prove di questo sarebbe stata cancellata dall’abitazione continua. La tradizione vuole che il nome castigliano della città derivi dalla frase latina romana septem nihil (“sette volte niente”). Si dice che questo si riferisca alla resistenza della città moresca all’assalto cristiano, presumibilmente catturato solo dopo sette assedi. Ciò è avvenuto negli ultimi anni della riconquista cristiana . Assediato senza successo nel 1407, Setenil cadde infine nel 1484 quando le forze cristiane espulsero gli occupanti moreschi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Usando l’artiglieria a polvere da sparo, i cristiani impiegarono quindici giorni per catturare il castello le cui rovine dominano oggi la città. A causa dell’importanza strategica di Setenil, la vittoria è stata ampiamente celebrata in Castiglia ed è stata la fonte di numerose leggende nel folklore locale. Si dice che Isabella I di Castiglia abbia abortito durante l’assedio con l’ ermita di San Sebastiano in costruzione come tributo al bambino morto, che si chiamava Sebastian. Tuttavia, non sembra esserci alcuna base storica per questa storia. Il nome completo di Setenil de las Bodegas risale al XV secolo, quando nuovi coloni cristiani, oltre a mantenere gli oliveti arabi e i mandorleti, introdussero i vigneti. Le prime due colture prosperano ancora nel distretto, ma le cantine un tempo fiorenti – le bodegas – furono spazzate via dall’infestazione di insetti fillossera degli anni Sessanta dell’Ottocento , che di fatto distrusse la maggior parte dei ceppi di vite europei. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.