Pescatore cattura una rara aragosta BLU e la rigetta in mare

Un’aragosta blu estremamente rara è stata scoperta da un pescatore lungo la costa della Cornovaglia prima di essere rilasciata di nuovo in mare:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tom Lambourn, 25 anni, di Newlyn, stava pescando al largo della città costiera di Penzance quando ha catturato il crostaceo colorato lungo un piede nella sua aragosta. Il pescatore ha fotografato la rara creatura “uno su due milioni” prima di rilasciarla di nuovo in mare perché era “troppo piccola per essere portata a terra”. Ha detto: ‘Con ogni vaso non sai mai cosa ci sarà dentro, e certamente non ne ho mai visto uno di quel colore prima. ‘Questa è solo la mia seconda stagione di pesca, quindi penso di essere stato molto fortunato. L’ho misurato ed era sottodimensionato, quindi non ho mai pensato di tenerlo. «Se fosse stata più grande, l’avrei portata al National Hatchery. ‘Ho inviato loro alcune foto dell’aragosta e mi hanno detto che è una su due milioni, quindi è davvero speciale. Un portavoce del National Lobster Hatchery a Padstow, in Cornovaglia, ha dichiarato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“È una metamorfosi cromatica piuttosto rara da incontrare, circa una su due milioni di possibilità, quindi siamo rimasti sbalorditi quando Tom ci ha inviato la foto. ‘L’aragosta era troppo piccola per essere portata a terra, quindi è stata rimossa in mare in modo che possa continuare a crescere. “Chi sapeva che un crostaceo potesse essere così vibrante?”. Ben Marshall, supervisore del National Lobster Hatchery, ha dichiarato: “È molto, molto raro e molto interessante vedere un’aragosta blu. Lo skipper l’ha rigettato perché era inferiore alla lunghezza consentita per la cattura di aragoste in Cornovaglia (12 pollici). “Le aragoste blu hanno una pigmentazione di colore diversa nel guscio, il che significa che trovano molto più difficile mimetizzarsi in modo da essere predate, riducendo il loro numero.” Nel 2005, il professor Ronald Christensen, presso l’Università del Connecticut, ha scoperto che le aragoste blu hanno acquisito il loro colore a causa di un difetto genetico. Il difetto fa sì che le aragoste producano livelli eccessivi di una proteina che si combina con una molecola di carotenoide rosso nota come astaxantina. Questo quindi forma un complesso blu noto come crustacianina ed è questo che conferisce alle aragoste il loro colore insolito. Parlando all’epoca, il dottor Christensen disse:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Sospetto che più aragoste blu di quanto pensiamo siano nate ma non sopravvivono perché diventano i principali bersagli per i predatori”. “Il motivo per cui non vuoi essere un’aragosta blu è che sporgi come un pollice dolorante.” Nel 2016, un’aragosta blu è stata catturata dal pescatore Keith Setter a Ladram Bay, al largo della costa del Devon, prima di essere rilasciata di nuovo in mare. E nel 2011 due pescatori del Dorset sono stati in grado di catturare un’aragosta albina, o “cristallo”, vicino a Portland Bill prima di consegnare le rare creature al Weymouth Sea Life Park. Nel frattempo, nel 2006, il pescatore di aragoste David Percy ha catturato un’aragosta gialla vicino a Whaleback Island, negli Stati Uniti, alla foce del fiume Kennebec. I pescatori che si imbattono nelle aragoste blu credono che sia un segno di buona fortuna e di solito non lo mangiano.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.