Pronta internet satellitare di Elon Musk: già mezzo milione di preordini

https://forbes.it

Elon Musk afferma che il suo nuovo servizio Internet via satellite Starlink ha già avuto mezzo milione di preordini, ma rassicura che non ci saranno “problemi tecnici per soddisfare tale richiesta“. Musk ha aggiunto che l’unica limitazione sarebbe l’alta densità di utenti nelle aree urbane. Ha scritto:

- Prosegue dopo la pubblicità -

‘”L’unico limite è l’alta densità di utenti nelle aree urbane. Molto probabilmente, tutti i 500.000 iniziali riceveranno il servizio. Più di una sfida quando entriamo nella gamma di diversi milioni di utenti.” SpaceX non ha fissato una data per il lancio pubblico di Starlink, ma probabilmente un servizio commerciale non sarà offerto prima del 2021 come invece previsto in precedenza. L’azienda ha 1.300 satelliti in orbita come parte della sua mega costellazione e prevede di schierarne 12.000 come parte del dispiegamento completo, per un costo di circa $ 10 miliardi. Starlink è il servizio Internet di SpaceX che mira a fornire connessioni alle aree del globo in cui questa è stata tipicamente una sfida. SpaceX ha spiegato:

- Prosegue dopo la pubblicità -
globalscience.it

Senza limiti dalle tradizionali infrastrutture di terra, Starlink può fornire Internet a banda larga ad alta velocità in luoghi in cui l’accesso è stato inaffidabile o completamente non disponibile”. Martedì, SpaceX ha lanciato un nuovo lotto di satelliti Starlink in orbita su un razzo Falcon 9 riciclato, decollando dal Kennedy Space Center in Florida. Il volo, chiamato Starlink 25, è la 13a missione del 2021 per la società di proprietà di Elon Musk e la terza volta che questo razzo Falcon 9 si è avventurato nello spazio. SpaceX ha lanciato finora 370 satelliti Starlink quest’anno, come parte del piano generale di Musk per avere 1.500 dispositivi in ​​orbita attorno alla Terra entro la fine del 2021. Ciò consentirà a SpaceX di fornire Internet migliore e più veloce ai suoi oltre 10.000 clienti paganti attuali, secondo il CEO Gwynne Shotwell. Costruire e inviare razzi nello spazio è un’attività ad alta intensità di capitale, ma due degli uomini più ricchi del mondo, il fondatore di Amazon Jeff Bezos e Musk, hanno investito miliardi di dollari nel corso degli anni per fare breccia in questo mercato. Musk e Bezos hanno combattuto pubblicamente sui piani satellitari concorrenti, con entrambe le aziende autorizzate a utilizzare la zona orbitale di 550 km. The US Federal Communications Commission (FCC) last month approved SpaceX’s plan to deploy some Starlink satellites at a lower earth orbit than planned, in the 550km rather than 1,200km range, but included a number of conditions.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.