Anche una lieve malattia renale può aumentare il rischio di sviluppare un tumore secondo uno studio scientifico del 2021

Anche una lieve malattia renale può essere collegata a un aumento del rischio di sviluppare e morire di cancro, secondo un nuovo studio. I ricercatori hanno scoperto il collegamento utilizzando un test della “cistatina C” che, secondo loro, è più sensibile di quello comunemente usato nel servizio sanitario nazionale:

Utilizzando i dati della biobanca britannica insieme al semplice esame del sangue, la ricerca, guidata dall’Università di Glasgow, ha scoperto che una lieve malattia renale è associata a un aumento del rischio del 4% di sviluppare il cancro e un aumento del rischio del 15% di morire di cancro. Nelle persone con malattie renali più avanzate, i ricercatori hanno riscontrato un aumento del rischio del 19% di sviluppare il cancro e un aumento del rischio del 48% di morire di cancro. I partecipanti dello studio provenivano dalla Biobanca del Regno Unito (reclutamento nel periodo 2007-2010), esclusi quelli con una precedente diagnosi di cancro. Filtrato glomerulare (ml / min / 1,73m 2 ) è stato calcolato usando creatinina (eGFRcr), cistatina C (eGFRcys) e creatinina-cistatina C (eGFRcr-cys). I modelli di rischio proporzionale di Cox hanno testato le associazioni tra eGFR, albumina urinaria:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Rapporto tra creatinina (uACR) e incidenza e morte del cancro. In 431.263 partecipanti su un follow-up mediano di 11,3 anni (IQR 10,6-12,0), ci sono stati 41.745 tumori incidenti e 11.764 decessi per cancro. eGFRcys era più fortemente associato all’incidenza e alla morte del cancro. L’eGFRcys rileva più facilmente l’eccesso di rischio di incidenza del cancro e di morte per cancro nella malattia renale cronica precoce rispetto alle misure attuali. L’associazione tra funzione renale, uACR e morte per cancro in particolare è preoccupante e merita un ulteriore esame.  La dottoressa Jennifer Lees, dell’Università di Glasgow, ha dichiarato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“La nostra ricerca suggerisce che un maggiore assorbimento del test della cistatina C potrebbe essere utilizzato per migliorare gli esiti dei pazienti identificando prima i rischi di cancro, aumentando così la qualità della vita e le possibilità di sopravvivenza dei pazienti. Sebbene il test della cistatina C sia disponibile nella maggior parte dei paesi sviluppati, è più costoso del test della creatinina in molti laboratori. Tuttavia, riteniamo che un uso più diffuso potrebbe ridurre i costi dei test e favorire ulteriori ricerche per identificare e affrontare i fattori responsabili di esiti peggiori del cancro nelle persone con malattie renali”. La malattia renale cronica, caratterizzata da una graduale perdita della funzione renale nel tempo, colpisce circa il 10% della popolazione. Sebbene l’insufficienza renale sia relativamente rara, una malattia renale lieve può essere presente in un terzo della popolazione, sebbene di solito sia asintomatica, non diagnosticata di routine e quindi monitorata di rado. È già noto che il cancro è più comune nelle persone con insufficienza renale, specialmente nelle persone che necessitano di dialisi o trapianto di rene. Utilizzando il test della cistatina C, i ricercatori sono già in grado di dimostrare che una lieve malattia renale è associata a un aumento del 20-30% del rischio di malattie cardiovascolari e morte prematura, e questo aumento del rischio è più pronunciato nelle persone con malattia renale più avanzata. Il dottor Lees ha inoltre aggiunto che:

“I nostri risultati mostrano che la malattia renale lieve è clinicamente importante nella previsione del rischio di cancro, così come il rischio di malattie cardiovascolari e morte precoce. “Tuttavia, identificare questo rischio in eccesso richiede la misurazione di marcatori più sensibili di disfunzione renale come la cistatina C.  “Non siamo stati in grado di vedere lo stesso rischio quando si utilizzava il test della creatinina sierica meno sensibile, ma più utilizzato di routine”. Lo studio, Funzione renale e rischio di cancro: un’analisi che utilizza creatinina e cistatina C in uno studio di coorte, è pubblicato su EClinicalMedicine. Il lavoro è stato finanziato dal Chief Scientist Office del governo scozzese , ANID Becas Chile, dal Medical Research Council, dalla British Medical Association e dalla British Heart Foundation.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://www.thelancet.com/journals/eclinm/article/PIIS2589-5370(21)00310-2/fulltext

https://www.standard.co.uk/news/uk/university-of-glasgow-scottish-government-cancer-medical-research-council-british-medical-association-b947639.html

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.