“Zero Covid”: In Cina stanno uccidendo i cani e gatti dei pazienti in quarantena senza il loro consenso

Nelle immagini che seguono vediamo due uomini in tuta bianca, come quelli che siamo stati abituati a vedere nell’ultimo periodo, c’è solo una piccola differenza: questi due uomini non sono in quella casa per prendersi cura di qualcuno, ma per uccidere qualcuno. Ebbene si, vogliono uccidere il cane di una signora che in quel momento non era in casa, perchè in quarantena da covid. Una telecamera registra tutto ciò che fanno, dalle immagini sembra che uno dei due uomini abbia un piede di porco in mano, sicuramente lo hanno usato per forzare la porta di casa e entrare dentro. Il piccolo cane, cerca di ripararsi sotto il tavolo, quasi diventa un tutt’uno con il muro, ma l’uomo lo colpisce in testa con quel piede di porco.

In Cina stanno uccidendo gli animali domestici dei pazienti in quarantena, senza che loro sappiano nulla, tutto questo fa parte della strategia ” zero covid”. Il video reso pubblico da una donna di Shangrao, nella provincia di Jiangxi mentre lei era in quarantena in un hotel che non ammetteva animali. Le autorità locali si sono scusate con la donna, dicendo che l’operatore è stato licenziato e che aveva assicurato che il cane fosse stato trattato attraverso un “trattamento innocuo”. Sembra che le autorità abbiano scritto un avviso in cui chi era in quarantena doveva lasciare la propria casa aperta, quell’appartamento era chiuso, quindi quando è stato forzato è stato trovato il cane.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La storia però non sembra completamente isolata, molti sono i cinesi che dopo esser stati lontani da casa per via della quarantena, non hanno trovato più i loro animali. Si chiama “zero Covid” e questo è il nuovo incubo che si sta diffondendo nel paese, le autorità sopprimono gli animali domestici, per paura che questi possano trasmettere la malattia all’uomo, cosa priva di qualsiasi fondamento scientifico come è stato sempre specificato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Insomma una situazione alquanto assurda che ci auguriamo venga debellata nel più breve tempo possibile.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: lastampa.it

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.