Quanti peti al giorno indicano che hai un intestino sano?

Parlare di peti forse può sembrare un po imbarazzante e anche comico, ma sono una cosa del tutto naturale e un certo numero di peti al giorno indica lo stato di salute del nostro intestino. I peti o più comunemente chiamati “scorregge”, sono emissioni di gas del nostro organismo e servono a liberarsi dai gas presenti all’interno del tratto intestinale tramite l’orifizio anale.

Questi gas si formano o tramite l’aria che ingeriamo mentre mangiamo velocemente, oppure se mastichiamo chewingam, oppure vengono prodotti in modo naturale dall’apparato gastrointestinale durante la digestione. Le flatulenze si formano quando i batteri che si trovano nell’intestino spezzano gli amidi e gli zuccheri che l’organismo non riesce per qualche motivo a digerire, ovviamente questi gas devono poi successivamente essere espulsi. In generale le flatulenze se sono nei limiti, indicano un’attività intestinale sana.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sulla rivista Healthy and Natural World è stata pubblicata una ricerca davvero particolare, sono stati calcolati il numero di peti giornalieri, che ogni individuo dovrebbe fare per avere un’attività intestinale regolare. Sembrerebbe infatti che ogni persona debba fare 20 peti al giorno per star bene.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ovviamente tutto è relativo, in base allo stile di vita e al tipo di alimentazione che si segue. Chi mangia più verdure farà un numero di peti giornaliero leggermente superiore a chi invece ne mangia meno. Questo è dovuto alla presenza di più fibre e carboidrati all’interno dell’intestino. Inoltre un aumento di flatulenza rispetto al normale può indicare un consumo eccessivo di prodotti ricchi di zuccheri o dolcificanti aggiunti, oppure di legumi. Anche mangiare e combinare alimenti sbagliati tra loro che producono maggiormente gas, può portare a meteorismo. Se questa cosa succede spesso, sarebbe ideale rivedere il proprio piano alimentare. Emettere più di 20 peti giornalieri oltre che ad un piano alimentare scorretto può essere conseguenza di presenza di batteri o infezioni a livello gastrointestinale.

Perchè i peti puzzano?
La loro puzza è dovuta al solfuro di idrogeno, il gas più puzzolente prodotto dall’organismo umano. Anche molti alimenti benefici, possono immettere nell’organismo zolfo e anche questo rende i peti con un odore sgradevole.

- Prosegue dopo la pubblicità -

A dimostrazione che le flatulenze fanno bene all’organismo ( senza esagerare) è stato confermato da un altro studio dell’ Università di Exter in cui è stato dimostrato che il solfuro di idrogeno protegge i mitocondri delle cellule, che svolgono un importante ruolo nella produzione di energia vitale delle cellule. Se i mitocondri sono sani, molte malattie possono essere prevenute come diabete, l’ictus, l’insufficienza cardiaca, l’artrite, la demenza e l’invecchiamento precoce. Il professor Matt Whiteman, che ha seguito la ricerca presso l’Università di Exter, ha sottolineato:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando le cellule si stressano a causa della malattia, attirano gli enzimi per generare piccole quantità di solfuro di idrogeno. Questo, sostiene i mitocondri che non funzionano bene e permette alle cellule di vivere. Se ciò non accade, le cellule muoiono e perdono la capacità di regolare la sopravvivenza e controllare l’infiammazione”. Ovviamente se i peti sono numerosi durante la giornata e particolarmente puzzolenti, potrebbe destare sospetti di salute, quindi bisognerebbe approfondire.

Fonte: vitadamamma.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.