Città ricoperta da milioni di coleotteri, incredibile fenomeno in Argentina – FOTO

Milioni di coleotteri hanno invaso una città, sollevando tetti, otturando scarichi, riempiendo piscine e patii, causando grande disagio ai residenti che ora non conoscono i metodi per prendersi cura degli insetti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo scenario non comune si è verificato a Santa Isabel, una città di circa 2.500 abitanti, situata nel corso del deserto all’interno dell’ovest della provincia di La Pampa, in Argentina. Come riportato dal media digitale nativo, Infohuella, l’invasione ha costretto le autorità a prendere misure eccessive per fermare l’avanzata dei coleotteri, o cascarudos, come vengono chiamati a livello nazionale. “La quantità che c’è è spettacolare. In alcune circostanze hanno rotto i tetti degli edifici. In questura hanno rialzato la membrana del tetto e in un locale commerciale il soffitto, all’interno della stazione di servizio (benzina) hanno rivestito gli scarichi”, ha dichiarato il capo della polizia di Santa Isabel Omar Sabaidini:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per la sua metà, il vicesindaco al controllo del posto di lavoro del sindaco, Cristian Echegaray, ha dichiarato di voler sfoggiare l’illuminazione pubblica generale per i giorni successivi. Situata all’interno del cono meridionale, l’Argentina attraversa la stagione estiva che può essere molto popolare. Le temperature possono raggiungere oltre 100 livelli F, il che favorisce gli scarafaggi, che rimangono sepolti durante l’inverno come larve ed emergono in estate, attratti dal cambiamento di temperatura, umidità e leggerezza dai lampioni, per riprodursi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Secondo pubblicazioni specializzate, l’identificazione scientifica di questi coleotteri è “diloboderus abderus” e sono indicati come scarabeo rinoceronte. Sono innocenti, tuttavia la loro enorme presenza potrebbe causare problemi. Quando il processo è iniziato il 26 ottobre, il prescelto ha ordinato lo sfratto dell’imputato dall’aula perché aveva salvato ululando. Echegaray ha dichiarato che durante il fine settimana “potresti vedere come si erano diretti verso lo spazio cittadino dalla sfera. Cadono sui tetti come grandine e possono essere visti anche in autostrada, colpendo il parabrezza o i tetti dei veicoli in circolazione. “Ora abbiamo deciso di stare con le persone all’oscuro per alcune ore, si spera di conseguenza”, ha aggiunto Echegaray in armonia con Infohuella.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.