Il deposito marino provoca una fuoriuscita di 20 tonnellate di petrolio in Thailandia

Una boa marina utilizzata per immagazzinare petrolio ha causato una fuoriuscita di 20 tonnellate di petrolio greggio nel sud-est della Thailandia, ha riferito questo mercoledì (26.01.2022) Star Petroleum Refining, la società responsabile di proprietà di Chevron (USA). In una dichiarazione, Star Petroleum Refining ha affermato di aver scoperto la fuoriuscita a 20 chilometri al largo della costa della provincia di Rayong martedì notte ed è stata in grado di fermare la perdita oggi mentre lavora per ripulire il greggio in mare.

I residenti della provincia hanno espresso la loro preoccupazione sui social network per il fatto che la fuoriuscita possa raggiungere le coste in luoghi come l’isola turistica di Samed e la spiaggia di Mae Ram Phueng nel parco nazionale di Khao Laemya, anche se le autorità hanno assicurato che non è andata così accadere Secondo il sito web della Borsa valori tailandese, Star Petroleum Refining è posseduta per oltre il 60% da Chevron, mentre altri investitori includono Thai NVDR (6,28%), RBC Investor Services Trust (1,82%) e Nortrust Nominees (1,73%), tra gli altri.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nel 2013 l’isola di Samed, che appartiene alla provincia di Rayong, è stata interessata da una fuoriuscita di circa 50 tonnellate di petrolio, pari a oltre 50.000 litri, causata da un gasdotto della compagnia statale PTT.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: bioguia.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.