La plastica non riciclabile è riciclabile! Mattoni indistruttibili con i rifiuti recuperati dalle discariche

byfusion.com

Se ti chiedessimo se la plastica non riciclabile è riciclabile? La domanda – a tratti paradossale – dovrebbe essere seguita da una risposta piuttosto semplice (ovvero no) ma una nuova azienda sta cambiando il corso della Storia e svuotando le discariche. Ecco come:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quel futuro potrebbe essere più vicino di quanto pensi, grazie alla nuova tecnologia di ByFusion Global, una startup con sede a Los Angeles che ha sviluppato un modo per i governi, le aziende e le comunità di riciclare la “plastica non riciclabile” trasformando i problematici rifiuti in enormi mattoni praticamente indistruttibili. Conosciuti come “ByBlocks“, i mattoni di cenere sono realizzati utilizzando un metodo di compattazione a vapore che, secondo il sito Web di ByFusion, “non richiede sostanze chimiche, additivi, adesivi o riempitivi“. Si dice che i mattoncini simili a lego realizzati con il processo ByFusion siano di qualità da costruzione e indistruttibili:

- Prosegue dopo la pubblicità -

In un’intervista con Waste360, l’amministratore delegato di ByFusion ha affermato che la società ha ricevuto una sovvenzione Dow e ha collaborato con il programma di riciclaggio EnergyBag della società di sacchetti della spazzatura Hefty per condurre un programma pilota a Boise, nell’Idaho, che darà alla comunità l’accesso al sistema Blocker. Oltre a fornire la tecnologia necessaria per il processo di trasformazione del materiale recuperato, il programma pilota dovrebbe aiutare i residenti di Boise a dirottare fino a 72 tonnellate di plastica altrimenti non riciclabile dalla discarica locale e ha già utilizzato i blocchi per costruire una panchina in un parco cittadino, con più strutture pianificate che verranno costruite negli anni a venire:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anche se c’è sicuramente spazio per le critiche sulla partnership della startup con un’azienda che produce sacchetti di plastica e un’organizzazione parte integrante del settore finanziario non proprio “verde”, mettere in pratica un’attività di questo tipo non può che dimostrare al mondo come sia possibile superare una barriera sino ad oggi considerata insuperabile. E una cosa è certa: chi dovesse riuscire a trovare un modo per implementare questo tipo di sistema su larga scala meriterebbe il premio Nobel! A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad alcuni video diffusi sul web dalla startup:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://www.apartmenttherapy.com/recycled-plastic-concrete-37041922

https://www.waste360.com/plastics/new-project-greater-boise-turns-hard-recycle-plastics-community-infrastructure

- Prosegue dopo la pubblicità -

https://www.theguardian.com/environment/2020/oct/28/banks-lent-1-9tn-linked-to-ecosystem-and-wildlife-destruction-in-2019-report-aoe

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.