Cern: fisici scoprono particella subatomica capace di passare dalla materia all’antimateria

I fisici di Oxford hanno scoperto una particella subatomica che – stando a quanto dichiarato – sarebbe in grado di passare dalla materia all’antimateria e che potrebbe avere un enorme impatto sul modo in cui guardiamo l’universo:

Utilizzando il Large Hadron Collider del CERN, i ricercatori hanno scoperto che i mesoni charm – particelle subatomiche che hanno sia un quark che un antiquark – possono passare spontaneamente dallo stato particellare a quello antiparticella, secondo The New Atlas.  In precedenza, i ricercatori pensavano che il mesone incantato viaggiasse “semplicemente” come un mix di materia e antimateria. Ora, invece, si ritene che le stess possano anche passare da uno stato all’altro in base ai dati raccolti attraverso esperimenti con il collisore. Un preprint delle scoperte degli scienziati può essere trovato su arXivCiò che ha indotto i ricercatori ad indagare sulla possibilità che il mesone possa essere sia materia che antimateria è stata una differenza di peso incredibilmente piccola tra la materia e l’antimateria che compongono la particella. In effetti, gli scienziati hanno scoperto che la materia e l’antimateria nel mesone charm avevano una differenza di soli 0,0000000000000000000000000000000000000001 grammi. Sono così stati in grado di misurarlo tramite collisioni di protoni utilizzando il Large Hadron Collider:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 Le particelle di mesone affascinante sono prodotte in collisioni protone-protone e viaggiano in media solo pochi millimetri prima di trasformarsi, o decadere, in altre particelle”, ha detto in una stampa Tim Gershon, professore presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Warwick rilascio dall’Università di OxfordConfrontando le particelle del mesone charm che decadono dopo aver percorso una breve distanza con quelle che viaggiano un po’ più lontano, siamo stati in grado di misurare la quantità chiave che controlla la velocità di oscillazione del mesone charm in mesone anti-charm: la differenza di massa tra le versioni più pesanti e più leggere di charm meson”, ha continuato. Si torna a discutere sull’ipotesi Big Bang:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ora i ricercatori stanno esaminando l’effettivo processo di transizione del mesone charm stesso, secondo il comunicato stampa. Tuttavia, le loro scoperte sfidano già le credenze comunemente accettate sulle origini dell’universo. Ad esempio, il modello standard della fisica delle particelle afferma che il Big Bang ha prodotto materia e antimateria in egual misura, ma gli scienziati sanno che non è così e che c’è molta più materia osservabile dell’antimateria, secondo il CERN. Misure minuscole come questa possono dirti grandi cose sull’Universo che non ti aspettavi“, ha affermato il dottor Mark Williams dell’Università di Edimburgo nel comunicato stampa. 

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.