Come coltivare i funghi in casa

I funghi sono organismi che si differenziano dalle piante per non avere radici, foglie o steli. Non un regno separato dal vegetale e dall’animale. Sono costituiti da filamenti di cellule che si uniscono in fascicoli. Inoltre non hanno clorofilla, quindi si nutrono di materia organica dall’esterno. Inoltre, non richiedono necessariamente luce per crescere.

Il champignon è un tipo di fungo commestibile . La parte del fungo che viene maggiormente incorporata nei pasti è il corpo, costituito dalla buccia e dal cappello, mentre l’altra parte (micelio) rimane nel substrato. Questa parte è bianca, perché tra i suoi fili sono intrappolate microscopiche bolle di gas che, quando riflettono la luce, producono una tonalità bianca.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Come tutti i funghi, il fungo cresce dalle spore , che sono cellule con la stessa funzione dei semi. Quando trovano le condizioni giuste, germinano e producono strutture chiamate ife . Questi si ramificano e formano il micelio , che è una massa di quelle ife che produce i corpi fruttiferi, che sarebbero come i frutti di un albero. Il fungo è, in questo senso, il “frutto” di un fungo che allo stato naturale non è visibile a prima vista.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Coltivarli in casa è più semplice di quanto sembri ed essendo uno degli alimenti che puoi mangiare una volta e ricrescere, la sua produzione può continuare fino a quando non ci sono più nutrienti disponibili dal substrato. In questa nota imparerai passo dopo passo come farlo.

coltivare funghi – materiali
– Una scatola in polistirene espanso che, per il tipo di materiale, aiuterà a contenere il materiale e la giusta temperatura. Inoltre, non si decomporrà, non ammuffirà e non si decomporrà.
– Paglia
– Compost (puoi fare il compost fatto in casa )
– Acqua
– Pacciame per coprirlo
– Micelio in granella (in questo caso, della varietà Agaricus Bisporus , il nome del fungo di Parigi)
– Coperchio per coprire la scatola

- Prosegue dopo la pubblicità -

PROCEDURA
coltivare funghi – substrato
1. Mescolare con una cannuccia il compost. Inumidisci un po’ mentre lo fai. Nota: si consiglia di far bollire la cannuccia prima di utilizzarla per evitare che germini o venga contaminata da altri funghi che la abitano. Puoi anche aggiungere un po’ di caffè alla miscela, poiché alcuni sostengono che potrebbe nutrire e favorire la crescita e lo sviluppo dei funghi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

2. Metti la miscela nella scatola. Più substrato metti, più nutrienti dovranno nutrirsi i funghi.

3. Cospargere il micelio del grano e coprire con un dito di pacciame inumidito. Spruzzare con acqua.

- Prosegue dopo la pubblicità -

– coltivare funghi – coltivazione
1. Coprire la scatola con il coperchio per evitare la luce per 5-8 giorni. Mantieni la scatola umida fino a quando non vedi un pelo biancastro sul substrato, segno che il micelio ha colonizzato la superficie. Fare attenzione a non esagerare con l’acqua.

2. Quindi, preparate un altro coperchio per la scatola, abbastanza alto da permettere ai funghi di crescere, e con un foro centrale che fungerà da finestra per far entrare un po’ di luce nel raccolto (sempre indirettamente). Per evitare di perdere umidità o calore, coprilo con una pellicola trasparente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

3. Conservare la scatola con un grado di umidità dell’80%.

Nota: per evitare che i funghi si bagnino troppo, potete innaffiare l’interno del coperchio invece che direttamente sui funghi. Quando le gocce saranno evaporate, saprai che dovresti annaffiare di nuovo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

4. La prima produzione matura si ottiene dopo 20 giorni, quando il cappello raggiunge un diametro compreso tra 5 e 8 cm.

coltivare funghi – raccogliere
1. Raccoglili quando le branchie sotto il cappello sono rosa. Per raccoglierli, ruota leggermente il corpo fino a quando non si stacca dal substrato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se l’intero processo è stato eseguito correttamente, potrai avere un raccolto settimanale. Quindi puoi aggiungere i tuoi funghi biologici a tutti i tuoi pasti. Potete provare la crostata di funghi e formaggio con base di riso yamani , la quinoa strapazzate con spinaci e funghi , o i bocconcini di hummus con funghi e olive .

SUGGERIMENTI DA TENERE A MENTE QUANDO SI COLTIVANO I FUNGHI

Usa un compost nutriente. Questo è molto importante, poiché è da esso che i funghi ottengono le loro sostanze nutritive.

- Prosegue dopo la pubblicità -

– Assicurati che lo spazio in cui li metti abbia una buona ventilazione.

– La temperatura ideale è compresa tra 22 e 27 ºC. Se supera i 35ºC, il suo sviluppo si interrompe.

– La maggior parte dell’umidità proviene dall’acqua nel terreno, quindi non lasciare che si asciughi mai completamente.

Curare l’igiene delle mani e degli utensili da lavoro durante la coltivazione per evitare contaminazioni che impediscano lo sviluppo del fungo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Innaffiare con un diffusore per evitare eccessi.

– Puoi coltivarli nel giardino urbano sulla terrazza o sul balcone, ma il loro posto ideale è un garage o una stanza buia.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: bioguia.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.