La carta di girasole può essere stampata, cancellata e riutilizzata

Gli scienziati della Nanyang Technological University di Singapore hanno sviluppato un nuovo tipo di carta a base di polline di girasole. La carta, oltre ad essere ecologica, ha funzioni che vanno oltre il normale materiale: è possibile realizzare stampe laser a colori e poi cancellarle, rimuovendo completamente il toner.

Durante la ricerca, il team di studiosi ha mostrato come le immagini a colori ad alta risoluzione – stampate su una comune stampante laser – possano essere cancellate, con una soluzione alcalina, senza causare alcun tipo di danno alla carta. Dopo aver immerso la carta di girasole nella soluzione, l’inchiostro rimane fluttuante, quindi puoi estrarlo e attendere che si asciughi prima di riutilizzarlo: completamente pulito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo studio ha mostrato che questo nuovo processo, chiamato informalmente “stampa e non stampa”, può essere ripetuto almeno otto volte. Cioè, senza perdere l’integrità strutturale della carta o la qualità delle immagini stampate. Differenze tra la stampa su carta comune e su carta girasole.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo è un nuovo approccio al riciclaggio della carta, non solo per rendere la carta più sostenibile, ma anche per prolungarne la vita in modo da poter ottenere il massimo valore da ogni pezzo di carta che produciamo”, afferma il professor Subra Suresh., team coordinatore. Guarda un video con le immagini del prodotto .

Carta di girasole
Il processo di produzione della carta a base di polline è simile alla produzione del sapone, spiegano gli scienziati. La tecnica parte dall’idrossido di potassio, che viene utilizzato per rimuovere i componenti cellulari incapsulati nei granelli di polline di girasole e trasformarli in particelle morbide con una consistenza gelatinosa. Già in questa fase, il team rimuove il componente di polline che causa allergie, rendendo la carta anallergica.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I ricercatori utilizzano quindi l’acqua deionizzata per rimuovere eventuali particelle indesiderate dal materiale risultante. La carta di girasole è anche trattata con acido acetico per renderla insensibile all’umidità. “Ricerche precedenti hanno dimostrato che la carta pollinica può piegarsi e arricciarsi in risposta all’umidità nell’aria. Per stabilizzare la nostra carta e renderla insensibile all’umidità, abbiamo deciso di immergere il materiale in acido acetico, un componente attivo dell’aceto, e i risultati sono stati eccellenti”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Carta girasole, flessibile e traslucida. 
Il prossimo passo è inserire il gel in uno stampo piatto e asciutto e attendere che si asciughi. Da questo processo nasce un’alternativa alla carta, con uno spessore di circa 0,03 mm, più flessibile e traslucida. Gli scienziati di Singapore ritengono che la “carta pollinica” potrebbe rivelarsi un’alternativa ecologica alla carta convenzionale. Quest’ultimo avviene attraverso un processo multifase con un notevole impatto ambientale.

Inoltre, potrebbe aiutare a ridurre le emissioni di carbonio e il consumo di energia associati al riciclaggio della carta convenzionale, che prevede la rimozione della polvere, la sabbiatura (rimozione del toner dalla stampante) e la ricostruzione. Il gruppo di ricerca con campioni della carta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il team sostiene inoltre che i granelli di polline vengono prodotti regolarmente e in grandi quantità nella riproduzione delle piante, rendendo possibile la raccolta e la produzione di carta senza tagliare le piante. Inoltre, oltre al polline di girasole, la ricerca mostra che anche la camelia e i grani di polline di loto possono essere utilizzati per produrre un materiale simile alla carta.

Fonte: ciclovivo.com.br

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.