Ecovillaggio delle case sull’albero, proposta di turismo alternativo

Questo progetto di una casa sull’albero mira a creare uno spazio alternativo in cui le persone possano riconnettersi con la natura, senza rinunciare al comfort. Con spazi adeguati ai bisogni primari, che permettono di essere vicini agli spazi verdi, in simbiosi e armonia.

Sospese sulle cime degli alberi, queste capanne a molti piani si integrano con il paesaggio, appollaiandosi su di esso quasi senza alcun contatto. È concepito come un’alternativa al turismo più aggressivo che trasforma il paesaggio per adattarlo a un rigido programma di usi alberghieri commerciali.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Al WLAB capiscono che la riconnessione con gli ambienti naturali può essere fatta solo se l’ambiente è rispettato ed è l’architettura che si adatta alla natura, convivendo in equilibrio. La disposizione interna delle cabine è flessibile e può essere adattata a diversi usi per soddisfare i programmi più complessi e le esigenze di ogni resort.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Materiali economici, durevoli e a bassa manutenzione.
La costruzione è progettata con elementi modulari prefabbricati economici e di bassa tecnologia, che possono essere messi in opera rapidamente, riducendo i tempi di costruzione e le attrezzature necessarie.

Tutti gli elementi sono piatti e rettilinei . Facile da tagliare per ridurre i tempi di produzione. La struttura interna ed esterna è costituita da profili rettilinei regolari in acciaio zincato. Questi sono economici e durevoli, nonché riciclabili una volta terminata la vita utile della costruzione. Sono una delle opzioni più economiche sul mercato per le strutture edili.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Struttura : Profili in alluminio riciclato.
Rivestimento del pannello esterno : pannello sandwich in alluminio con isolamento termico interno.
Rivestimenti interni e pavimenti : Legno di origine certificata e sostenibile.

- Prosegue dopo la pubblicità -

100% energia rinnovabile.
Per raggiungere l’autosufficienza energetica, le cabine sono dotate di pannelli solari sul ponte che potrebbero generare elettricità sufficiente per ogni modulo. Inoltre, ogni casa sull’albero è dotata di sacchi di biodigestore a bassa pressione, collegati allo scarico delle acque reflue, che ottengono gas dalla materia organica. Viene utilizzato per il riscaldamento, l’acqua calda e le cucine.

Impronta di carbonio zero.
Con l’introduzione dei pannelli solari, è possibile coprire l’intero fabbisogno energetico di ciascun modulo, il che consente di ridurre di una grande percentuale l’impronta di carbonio della villa. Con un’adeguata proposta di riforestazione sul terreno stesso e in altre aree bisognose, questo resort potrebbe ottenere un’impronta di carbonio negativa, sequestrando più carbonio di quello emesso durante la sua vita utile.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il legno degli alberi ripiantati può sequestrare le emissioni di carbonio equivalente associate al processo di costruzione. Così vogliono raggiungere un equilibrio neutro per l’ambiente.

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ideato: www.wds-lab.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.