Fiume Po: dalle acque ridotte emergono i resti di cervi e lupi giganti preistorici. Ecco cosa c’era migliaia di anni fa in questa zona d’Italia – VIDEO

E’ notizia di pochi giorni fa quella del ritrovamento di resti fossili di megaloceros: il cervo preistorico (oggi estinto) è stato trovato nel fiume Po a seguito dell’abbassamento dei livelli delle acque. L’episodio – seppur distante migliaia di chilometri – ricorda quelli recenti registrati in Siberia dove i resti perfettamente conservati di mammut, leoni delle caverne, rinoceronti lanosi, lupi ed orsi delle caverne sono stati ritrovati a seguito dello scioglimento del permafrost: collegamento tra questi due episodi, a quanto pare, sono i cambiamenti climatici. Ma come era la Valle del Po decine di migliaia di anni fa? Lo spiega sul web il Museo Paleoantropologico del Po (che ospita i resti del Megaloceros ma anche di lupi preistorici e di altri animali:

Torniamo indietro nel tempo di 126mila anni, all’inizio del periodo Eemiano, per scoprire quali ambienti e specie caratterizzavano questi territori della Bassa Pianura Padana in un video realizzato con il contributo di Regione Lombardia, con ricostruzioni paleontologiche e paleoambientali:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per i ragazzi delle scuole, un viaggio alla scoperta del Museo Paleoantropologico del Po e dei fossili che testimoniano i cambiamenti ambientali e climatici della Pianura Padana. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.