Perché l’essere umano ha i peli sul suo “lato B”? Ecco cosa dice la Scienza

Gli esseri umani hanno conservato dai loro avi ominidi determinate caratteristiche, tra cui la peluria nelle parti intime, anche i glutei. La peluria sparsa sul nostro corpo ha una funzione ben specifica, mentre risultano esserci pochissime ricerche scientifiche legate alla peluria del lato B e alla sua funzione.

Gli youtuber del canale scientifico SciShow hanno deciso di affrontare l’argomento analizzando le poche ricerche scientifiche a disposizione. In apparenza sembrerebbe che i peli del nostro lato B crescano senza alcun motivo logico. Secondo alcune teorie però sembrerebbe che un motivo della loro presenza ci sia, in particolare sembra che amplifichino l’odore del nostro deretano.

- Prosegue dopo la pubblicità -

E’ possibile che in passato questo odore fosse un modo per comunicare, proprio come fanno gli animali. In questo modo l’uomo aveva la possibilità di marcare il proprio territorio. I peli del retto intrappolavano le secrezioni oleose e producendo batteri che aumentavano questo odore. Esiste anche un’altra teoria che sostiene che i peli del retto eviterebbero lo sfregamento dei glutei mentre camminiamo, bloccando il sudore ed evitando una possibile irritazione.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.