Un supervulcano sta spostando il terreno sotto il più grande lago della Nuova Zelanda

Sotto il gigantesco lago Taupō, il più grande della Nuova Zelanda, largo chilometri, è nascosto un altrettanto gigantesco supervulcano:

NASA

Secondo quanto riportato in un articolo appena pubblicato da alcuni scienziati, mentre il magma si muove sotto la superficie, il vulcano nascosto sotto il lago causerebbe lo spostamento del terreno. Ma non scoppierà ancora, dicono. Il vulcano Taupō è uno dei più potenzialmente distruttivi al mondo, essendo stato attivo 25 volte negli ultimi 12.000 anni, secondo gli autori dello studio. Il supervulcano è stato responsabile di una delle più grandi eruzioni della storia umana, nel 232 d.C., e da allora è stato abbastanza silenzioso. Fino ad ora. Grazie alla raccolta di dati nel lago iniziata nel 1979, gli autori dell’articolo hanno scoperto una tendenza premonitrice:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

il suolo a nord ea sud del lago è diminuito di un totale di 140 mm nel giro di soli 42 anni. Nel frattempo, a punteggiare quei periodi di caduta ci sono brevi schizzi di terreno che si innalzano a nord-est, di solito tra 25 e 60 mm ogni volta. In altre parole, il terreno nel lago si sta spostando sostanzialmente, a causa di ciò che gli autori affermano è che il magma si muove sotto la superficie e faglie tettoniche. “Questo dimostra che Taupō è un vulcano attivo e dinamico che è intimamente connesso con la tettonica circostante”, ha detto il coautore dello studio, il dottor Finn Illsley-Kemp in un comunicato stampa . Mentre il documento conclude alla fine che Taupō non esploderà presto, gli autori sottolineano l’importanza di monitorare da vicino l’attività del vulcano e aumentare le attuali tecniche di raccolta dei dati per aiutare a prevedere i precursori di una potenziale eruzione. “Questo solleva la domanda, da quanto tempo è successo?” si chiede Illsley-Kemp, parlando al New Zealand Herald. “Quando si fermerà? E cosa ci dice questo sul potenziale di future eruzioni?” – continua a chiedersi lo scienziato.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.