Stare da soli fa male alla salute: cuore e cervello sono i più colpiti

Gli abbiamo provati un pò tutti durante il periodo di lockdown e in tempi non sospetti erano già molto diffusi tra la popolazione anziana, stiamo parlando degli effetti negativi della solitudine. L’isolamento sociale, fa molto male all’essere umano, sia a livello di salute fisica che mentale. A questa condizione sono correlati molte patologie come quelle legate ad un abbassamento della funzione cognitiva, ansia, depressione, disagio, scarsa autostima e disturbi del sonno. Sono colpiti anche il sistema immunitario e quello cardiovascolare.

Da uno studio condotto da un team internazionale del consorzio europeo LifeBrain guidato dall’Università di Oslo è risultato che alcune persone che vivono in situazioni di continua solitudine possono avere problemi di memoria verbale, difficoltà a ricordare bene determinate parole.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un’altro studio effettuato da ricercatori di Barcellona cui risultati sono stati pubblicati su Frontiers in Aging Neurosciences hanno esaminato alcuni dati provenienti da campioni di anziani svedesi, tedeschi e un gruppo di controllo di adolescenti danesi. A tutti è stato valutato il grado di solitudine in cui vivevano e come la percepivano, tutto ciò ha inciso in modo drastico sulla memoria verbale degli svedesi, a differenza di quelli tedeschi. Forse questo può essere spiegato a causa delle differenze culturali e della percezione che ogni persona ha della solitudine.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il campione svedese comunque risultava quello più colpito tra solitudine e declino della memoria, tanto da presentare una forma di demenza. Ciò che è stato tratto da questo studio è che la solitudine e il declino della memoria, sono segni che possono portare poi alla demenza.

Ma la solitudine non è solo declino della memoria, ma da un’altra ricerca è risultato che la solitudine può provocare problemi cardiovascolari, questo dimostra che anche il cuore risente di questa situazione. Infatti se si è soli spesso si mangia male, si sfoga lo stress con fumo o alcool e in tutto questo ovviamente il cuore ne risente.
Anche l’obesità è un segno strettamente correlato alla solitudine e questa condizione può portare alla depressione, autolesionismo e anche alla mortalità prematura.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La solitudine, oggi più che mai è un fattore di rischio per la nostra salute, da qualche tempo a questa parte non riguarda solo la fascia più anziana ma anche i più giovani. Quindi avere delle buone relazioni umane è davvero positivo per la nostra salute. Sentirsi importante nel fare qualcosa che ci piace, avere un buono stile di vita, seguire un’alimentazione sana e fare movimento.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tutto ciò ci fa sentire meno soli e anche la nostra salute ne trarrà giovamento. Una cosa è da sottolineare, oltre ai rapporti interpersonali che sono importantissimi, un’altra cosa da tenere ben in mente è che bisogna in primis avere una buona relazione con se stessi, amarsi e volere il meglio per sè, solo cosi si potrà vivere una vita serena e in salute, con un ottima relazione anche con gli altri.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.