Il progetto per una stazione spaziale a gravità artificiale “gli astronauti potranno camminare come sulla Terra” ecco come potrebbe funzionare

Viaggiare nello spazio, è risaputo, costringe gli astronauti a fluttuare nello spazio e a modificare alcune delle loro abitudini tipicamente terrestri, come farsi la doccia, andare in bagno o bere un sorso d’acqua. Per questo, a distanza di decenni dai primi film di fantascienza che li prevedevano, un progetto di stazione spaziale a gravità artificiale è stato finalmente annunciato:

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

Stando a quanto si apprende, è stata la società Vast Space a progettare un’ipotetica stazione spaziale capace di ospitare circa 40 residenti è lunga 100 metri. La struttura sarebbe è simile per dimensioni alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) con una lunghezza complessiva di 73 metri. Un primo concetto di stazione spaziale a ruota rotante fu presentato da Konstantin Tsiolkovsky, uno scienziato russo nel 1903, o 119 anni fa. Da allora, le stazioni spaziali moderne si sono limitate ad ospitare equipaggi privi di gravità. “Il mondo ha risorse limitate. Nel sistema solare “c’è un’enorme quantità di ricchezza non sfruttata. Sia in termini di energia che di materia, che possono supportare molto del mondo”. A sostenerlo è Jed McCaleb di Vast Space che si è aggiunto al sito web aerospaziale internazionale SpaceNews.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Partita con una ventina di dipendenti, l’azienda ha sede negli Stati Uniti. Il team è composto da un esperto di tecnologia spaziale ed ex vicepresidente  di SpaceX e da diversi ex ingegneri di una società di tecnologia spaziale. Secondo McCaleb, “Il prossimo passo per l’innovazione è l’abitazione. Stiamo sviluppando stazioni a basso costo e gravità artificiale in modo che le persone possano vivere nello spazio per lunghi periodi di tempo senza gli effetti collaterali permanenti della gravità zero”.

L’esposizione prolungata a gravità zero provoca effetti collaterali dannosi come atrofia muscolare, perdita ossea e persino danni cerebrali. Gli astronauti di oggi devono limitare le loro visite nello spazio per ridurre il danno ai loro corpi. La gravità artificiale fornisce un ambiente più sano per soggiorni a lungo termine nello spazio. Con una grande struttura rotante, la forza centrifuga risultante crea un’attrazione simile alla gravità. Oggi, Vast sta assemblando un team di livello mondiale mentre fa rapidi progressi con più test di sviluppo di sottosistemi sulla roadmap verso le loro stazioni future. L’attuale team vanta una vasta esperienza nel settore nella progettazione e costruzione dei veicoli più avanzati al mondo:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Aspiriamo ancora a nuove frontiere, con molti di noi che trascorrono la vita anticipando il momento in cui lo spazio sarà sbloccato per noi”, ha affermato McCaleb. “Spingendo le nostre frontiere ed espandendo il nostro habitat nella vastità dello spazio, potremmo effettivamente preservare la Terra per migliaia di anni e generazioni a venire”. L’esperienza e la destrezza del team Vast porteranno allo sviluppo di un vivace ecosistema spaziale che alla fine consentirà un’ulteriore espansione umana nel sistema solare. Incontra Vast a Parigi alla World Satellite Business Week (12-16 settembre 2022) e al Congresso Astronautico Internazionale (18-22 settembre 2022). Per saperne di più su Vast, è possibile visitare il sito web Vast.space.

- Prosegue dopo la pubblicità -

#spazio #stazionespaziale #gravità

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.