La Luna non è quello che pensavamo, ecco lo studio che lo dimostra

La teoria della formazione della luna è legata a Theia, un antichissimo proto-pianeta grande quanto Marte, schiantato contro la Terra e i detriti hanno formato la Luna. Oggi però nuove teorie stanno cambiando la situazione, sembrerebbe che la Luna si sia formata in poche ore, l’impatto con Theia avrebbe staccato un pezzo del nostro pianeta, che finito in orbita è diventato la Luna.

Missioni e studi come questi e molti altri ci aiutano costantemente a escludere più possibilità e restringere la storia effettiva sia della Luna che della Terra, e per saperne di più su come si formano i pianeti in tutto e oltre il nostro sistema solare”, ha affermato Jacob Kegerreis, cosmologo computazionale della Durham University in Inghilterra.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La domanda principale che gli studiosi si son fatti è se la Luna avesse solo resti di Theia o se ci fosse parte della Terra nella Luna. Gli autori dello studio hanno utilizzato un programma chiamato SPH With Inter-dependent Fine-grained Tasking (SWIFT). Questo è stato di grande aiuto per simulare evoluzione della rete gravitazionale e forze idrodinamiche che si muovono su grandi quantità di materia.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Più impariamo su come è nata la Luna, più scopriamo l’evoluzione della nostra Terra“, ha detto il coautore dello studio Vincent Eke, professore associato di fisica alla Durham University. “Le loro storie sono intrecciate e potrebbero trovare eco nelle storie di altri pianeti cambiati da collisioni simili o molto diverse“.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.