Realizza il tuo kit solare autoconsumo domestico in 6 semplici passaggi e per 600 euro

Le installazioni domestiche solari sono un’alternativa sempre più popolare per l’approvvigionamento domestico o per avere un backup in caso di guasto della rete. Pertanto, se hai acquisito tutta l’attrezzatura necessaria ma hai dei dubbi su come installarla e inizi a sfruttare l’energia del sole, te lo spiegheremo passo dopo passo. Inoltre, questa installazione è costata circa 600 euro, quindi ti aiuterà anche a trovare idee per ridurre al minimo il costo del tuo impianto solare.

Questi sono i materiali necessari per l’installazione:
– Pannelli solari .
– Regolatore di carica.
– Caricabatterie.
– Impugnature meccaniche.
– investitore .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un contenitore di plastica.
Cavo 2 AWG (6,5 millimetri).
Una batteria a ciclo profondo di almeno 12 volt.
Inoltre, assicurati di avere tutti gli strumenti necessari a portata di mano. In questo caso ne avrai abbastanza con un trapano, un cacciavite, una chiave inglese, del nastro isolante e un tagliacavi.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Istruzioni.
Se hai già tutto pronto, non devi far altro che metterti al lavoro seguendo questi passaggi:

1. Batterie pronte.
Per iniziare questo progetto, un buon passo è controllare che le batterie siano cariche al 100% e, in caso contrario, ricaricarle in modo che siano a piena capacità quando si vuole metterle in funzione. Mentre aspetti che siano completamente carichi, puoi iniziare a posizionare i pannelli solari e collegarli in modo che anche loro siano pronti per l’uso.

- Prosegue dopo la pubblicità -

2. Mettere le batterie nei contenitori.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una volta che le batterie sono completamente cariche, è il momento di riporle all’interno dei contenitori. In questo passaggio, assicurati che tutti i lati positivi siano da un lato e i negativi dall’altro. Quando hai finito, misura da terminale a terminale per poter fare i ponti.

3. Creare i bridge per la connessione.
Per collegare le batterie in parallelo dovrai fare dei ponticelli con il cavo da 6,5 ​​mm. A questo punto è importante assicurarsi che i ponticelli si adattino al proprio sistema. Pertanto, se si desidera utilizzare un inverter più grande, sarà necessario tenerne conto nel cablaggio. Tipicamente è possibile utilizzare cavi da 6,5 ​​mm per circa 100 ampere. Con questo, se il tuo inverter solare è 1.200 watt, dovrai utilizzare due fili per ponticello.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Disporre il cablaggio e tagliarlo della dimensione corretta per le batterie. Quindi, posizionare le maniglie e collegarle ai terminali dell’apparecchiatura.

4. Preparare il coperchio della batteria.
Una volta che le batterie sono pronte, forare il coperchio del contenitore per estrarre i cavi che si collegheranno al regolatore di carica e all’inverter solare. Se preferisci, puoi mettere il controller nella scatola stessa, ma lasciandolo fuori ti sarà più facile controllarlo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

5. Collegare il controller e l’inverter.
Con i fori realizzati, dovrai solo collegare queste apparecchiature alle batterie. Prima di farlo assicurarsi che il controllore non sia ancora collegato ai pannelli e che l’inverter sia spento.

6. Test e rifiniture.
Attiva l’inverter e collega il regolatore solare ai tuoi pannelli. Se tutto è collegato correttamente, l’installazione dovrebbe funzionare senza problemi. Con tutto questo, la tua installazione sarà pronta per iniziare a funzionare e rendere la tua una casa più sostenibile in cui, inoltre, potrai ridimensionare le apparecchiature per aumentare la capacità del tuo impianto ed essere sempre più indipendente dai combustibili fossili. Questa installazione, di cui potete consultare il progetto originale e dettagliato su Instructables , è costata circa 600 euro grazie al riutilizzo dei materiali (il contenitore per le batterie, il caricabatteria e il regolatore di carica), oltre all’acquisto via web e al scelta di pannelli solari di seconda mano, che si è tradotta in una significativa riduzione dei costi.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.