Il pericolo nascosto nei barattoli di spezie che ignori durante la cottura

Devi prestare molta attenzione, il modo in cui maneggia i diversi alimenti potrebbe essere dannoso per la salute. Sapevi cos’è la contaminazione incrociata? È un fenomeno che si verifica quando il cibo crudo viene mescolato con altri cibi cotti utilizzando gli stessi utensili senza lavarli preventivamente. Uno studio pubblicato sul Journal of Food Protection, guidato dal Dipartimento di scienze alimentari della Rutgers School of Environmental and Biological Sciences e dai ricercatori della North Carolina State University, rende nota una grande scoperta .

Gli esperti hanno scoperto un’altra possibile fonte di contaminazione incrociata in cucina: i barattoli di spezie. Come dettagliato, è un processo mediante il quale i microrganismi si sviluppano in un luogo e quindi vengono trasportati in un altro, il che produce contaminazione. In tal senso, hanno indicato che ciò accade a causa di un’igiene scorretta degli utensili culinari. E, inoltre, hanno sottolineato che anche la scarsa pulizia delle mani di chi maneggia il cibo potrebbe essere un fattore determinante.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In particolare, hanno commentato che i taglieri, i coperchi dei bidoni della spazzatura o il manico del frigorifero potrebbero essere una grande fonte di contaminazione. Va sottolineato che lo studio mette in guardia sui contenitori per le spezie, poiché durante la preparazione della carne cruda potrebbe anche essere problematico se non c’è una corretta disinfezione.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quali sono i consigli degli specialisti? Hanno sottolineato che una corretta cottura degli alimenti, una corretta igiene delle mani e una buona disinfezione delle superfici e degli utensili della cucina sarebbero sufficienti per evitare la contaminazione. Prendendo come riferimento le parole di Donald Schaffner, capo dello studio e commissionato dal Food Safety and Inspection Service del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, ha annunciato che:

Oltre alle superfici più ovvie come taglieri, coperchi dei bidoni della spazzatura e maniglie del frigorifero, ecco qualcos’altro a cui prestare attenzione quando si tratta di essere puliti e igienici in cucina.La nostra ricerca mostra che qualsiasi contenitore di spezie che tocchi quando prepari la carne cruda potrebbe essere contaminato in modo incrociato. Dovrai esserne consapevole durante o dopo la preparazione dei pasti”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per cominciare, i ricercatori hanno analizzato il comportamento di 371 adulti mentre cucinavano la stessa ricetta di hamburger di tacchino su varie gamme di varie dimensioni. In questo modo dovevano preparare la carne macinata e condirla prima di aggiungere gli elementi di un’insalata preconfezionata. Nel frattempo, i gestori hanno analizzato ogni comportamento. Hanno riferito che, per simulare i movimenti dei batteri in cucina, hanno inoculato la carne con un batteriofago.

- Prosegue dopo la pubblicità -

D’altra parte, è importante notare che i volontari non sono stati informati dello scopo dello studio. Una volta valutate le azioni, hanno prelevato campioni di utensili da cucina, aree di pulizia e superfici della cucina per rilevare il marker MS2. E hanno anche deciso di raccogliere campioni da altre aree come contenitori per spezie e rubinetti del lavandino. Quali sono stati i risultati? Di gran lunga gli articoli contaminati più frequentemente erano contenitori di spezie, con circa il 48% dei campioni che mostravano prove di contaminazione da MS2. Hanno valutato i taglieri e i coperchi dei bidoni della spazzatura come i più colpiti. I rubinetti erano l’obiettivo meno contaminato di tutti quelli studiati.

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.