Una pellicola potrà sostituire l’aria condizionata con grande risparmio di energia, ecco come funziona

Nelle giornate calde è impossibile rinunciare a una buona climatizzazione per resistere alle alte temperature, sia in casa che al lavoro o altrove. Tuttavia, non tutti possono permettersi il lusso di possedere un condizionatore. Alcuni per ragioni economiche, altri più attenti all’ambiente, perché l’aria condizionata emette gas serra (CO² e HFC), entrambi legati al riscaldamento globale:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Per la gioia di molti è nata un’alternativa economica per tutte le tasche, più “green” ed efficiente come il famoso climatizzatore tradizionale. L’invenzione è di due ricercatori dell’Università del Colorado, che si trova negli Stati Uniti. Ronggui Yang e Xiao Yin hanno creato una pellicola in grado di raffreddare gli ambienti senza la necessità di utilizzare gas refrigerante ed elettricità. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Science. Ecco come funziona questa pellicola:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il film agisce nel processo di filtraggio dei raggi del sole che cadono sull’atmosfera terrestre. L’atmosfera permette ad alcune lunghezze d’onda rosse, che portano calore, di fuoriuscire nello spazio senza ostacoli. Ciò che gli scienziati Yan e Yin hanno fatto è stato convertire il calore indesiderato in radiazione infrarossa alla lunghezza d’onda esatta che il pianeta rimanda indietro. La pellicola creata dagli scienziati, invece, è realizzata in polimetilpentano, che a sua volta è una plastica trasparente che si trova in commercio e si presenta con l’aggiunta di sassolini di vetro. Rivestito d’argento su un solo lato, il materiale si trasforma in lastre spesse 50 milionesimi di metro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quando la pellicola è posizionata su un tetto, il lato argentato è nella parte inferiore. Pertanto, la luce solare viene riflessa dal lato argentato attraverso la plastica, che impedisce il riscaldamento della stanza. Inoltre, anche il calore interno viene rilasciato nell’atmosfera. La potenza di raffreddamento del film raggiunge i 93 watt per metro quadrato. Di notte, ad esempio, la sua capacità è ancora maggiore. Secondo i ricercatori, bastano circa 20 m² di pellicola per mantenere la temperatura di una comune abitazione a 20°C in un giorno in cui i termometri segnano 37°C. La rivista “ The Economist ” informa che il film può essere prodotto con metodi tradizionalmente utilizzati dall’industria ea un costo di circa 50 centesimi al m².

- Prosegue dopo la pubblicità -

#energia #pellicola #energiasolare

Fonte: https://www.science.org/doi/pdf/10.1126/science.abb0971

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.