Astronomia, scoperto pianeta colossale con proprietà che la Scienza non riesce a spiegare

Più simile a Mercurio ma con un’orbita decisamente più eccentrica e grande persino otto volte Giove, un pianeta gigantesco sta affascinando un gruppo di astronomi:

- Prosegue dopo la pubblicità -

HD 114082 (è questo il nome dato al colossale pianeta) è stato osservato con FEROS (Kaufer et al. 1999 ), uno spettrografo Échelle ad alta risoluzione, controllato dall’ambiente, montato sul telescopio da 2,2 m dell’Osservatorio di La Silla in Cile. Questo strumento ha un’elevata risoluzione spettrale ( R  = 48 000), un’elevata efficienza (~20%) e un’ampia copertura della lunghezza d’onda (350–920 nm). Le osservazioni sono state effettuate in modalità oggetto-calibrazione, con una fibra sulla stella e l’altra fibra alimentata da una lampada di calibrazione ThAr+Ne. In particolare, questo gigante gassoso “giovane” (ha “solo” 15 milioni di anni!) risulterebbe ben più denso del più grande pianeta del nostro Sistema Solare, risultando così un’anomalia della categoria. In particolare, l’attenzione di Ralf Launhardt e dei suoi colleghi si è focalizzata proprio sulla tipologia della materia che differisce da quella dei pianeti giganti gassosi “classici” (perlopiù composti da idrogeno ed elio, praticamente inospitali per la vita). Nella prima fase dei gassosi – nota come ‘core accretion‘ – vi è un accumulo di proprietà rocciose per poi proseguire con il disco protoplanetario di gas che finisce per trasformarsi nel cosiddetto processo dell’instabilità del disco“ che vede invece il collasso dei gas con l’eliminazione della parte rocciosa. Le osservazioni sono state effettuate tra il 17 aprile 2018 e il 20 agosto 2022. “Durante questo periodo, abbiamo ottenuto sette serie di serie temporali ad alta cadenza 5 con 63 spettri utili in totale. Non abbiamo incluso 3 archivio 6spettri ripresi nell’unica notte del 30 maggio 2009, cioè quasi nove anni prima della rilevazione RVSPY. Queste osservazioni sono state ottenute con un diverso piano di calibrazione“ – hanno reso noto gli scienziati nello studio pubblicato online. Le conclusioni della ricerca aprono a nuovi orizzonti:

- Prosegue dopo la pubblicità -

“HD 114082 b potrebbe essere il più giovane GP così massiccio per il quale sia la sua massa che il suo raggio sono stati determinati osservativamente. È anche uno dei soli tre giovani GP nella fascia di età 10-30 Myr per i quali sono noti sia la massa che il raggio. È quindi probabilmente il primo vero GP vincolante del modello nello spazio massa-raggio basato sul quale possiamo distinguere tra modelli hot e cold start. È significativamente più coerente con quest’ultimo. Insieme agli altri due GP giovani (< 30 Myr) con massa e raggio noti (V 1298 Tau b ed e), abbiamo ora tre giovani pianeti giganti con raggi misurati che sono significativamente più piccoli di quanto previsto dalla maggior parte dei pianeti comunemente adottati modelli con avvio a caldo. Sebbene siano certamente necessari più oggetti così giovani e massicci con massa e raggio vincolati dall’osservazione, questa evidenza osservativa accumulata dovrebbe iniziare a innescare un adattamento dei modelli evolutivi. HD 114082 b è anche uno dei rari casi in cui un compagno planetario di una stella è stato scoperto per la prima volta in RV ed è stato poi confermato attraverso un transito TESS“ – hanno concluso gli esperti nella loro ricerca. Un video diffuso sul web individua la posizione del pianeta:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: https://www.aanda.org/articles/aa/full_html/2022/11/aa44747-22/aa44747-22.html

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.