Addio maschi? A rischio estinzione il cromosoma Y

Il sesso umano è stato a lungo deciso dai cromosomi X e Y: le femmine nascono con due cromosomi X, mentre i maschi nascono con un cromosoma X e uno Y. Quel futuro potrebbe essere a rischio poiché i cromosomi Y continuano a scomparire gradualmente in diverse specie di mammiferi, secondo un nuovo studio:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Lo studio scientifico, pubblicato sulla rivista scientifica multidisciplinare PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences), ha analizzato l’ornitorinco, un mammifero che ha cromosomi sessuali diversi, mentre la maggior parte dei mammiferi ha un sistema basato sui cromosomi X e Y simile a quella degli umani. L’ornitorinco australiano, tuttavia, ha coppie di cromosomi XY che normalmente indicherebbero che il mammifero fosse un maschio, suggerendo che l’accoppiamento XY fosse tipico delle specie di mammiferi non molto tempo fa. I ricercatori hanno stimato che il cromosoma Y ha perso oltre 900 geni attivi in ​​166 milioni di anni, il periodo di tempo in cui gli esseri umani e l’ornitorinco australiano si sono evoluti separatamente. A questo ritmo, i geni legati ai cromosomi Y si estingueranno in 11 milioni di anni. Mentre i ricercatori temono che gli umani sarebbero la prossima specie a perdere i cromosomi Y, la comunità scientifica globale è già a conoscenza di un mammifero che ha determinato il sesso attraverso la genetica anche dopo aver perso i suoi cromosomi Y, due specie di roditori:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le arvicole talpa dell’Europa orientale e i ratti spinosi del Giappone non hanno più cromosomi Y, poiché sono completamente scomparsi a causa dell’evoluzione. I ratti spinosi, una specie in via di estinzione originaria di diverse isole giapponesi, sono riusciti a riprodursi come maschi e femmine indipendentemente a causa di un cambiamento nel cromosoma 3 del ratto. Non è chiaro come l’arvicola talpa si sia evoluta oltre i cromosomi Y, sebbene i ricercatori utilizzeranno le scoperte in ratti spinosi per continuare la ricerca. “L’evoluzione dei cromosomi sessuali differenziati è stata intensamente studiata per molti decenni per rispondere a domande, non solo sul meccanismo di determinazione del sesso, ma anche sui cambiamenti genetici dei cromosomi sessuali“, hanno scritto nel loro abstract i ricercatori dell’Università di Tokyo, autori dello studio. “I mammiferi possiedono un sistema cromosomico XY estremamente stabile , in cui l’Y si è quasi completamente degradato”. Mentre l’eventuale scomparsa dei cromosomi Y potrebbe teoricamente portare all’estinzione dell’umanità, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’evoluzione potrebbe anche portare allo sviluppo di nuovi geni che definiscono il sesso e che hanno la precedenza sull’indebolimento dei cromosomi Y.

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.