Bocciato dai familiari il film dedicato ad Amy Winehouse – cinema

Il documentario sulla biografia della reginetta del r’n‘b Amy Winehouse è stato bollato dai suoi familiari come “fuorviante” perchè non rispecchierebbe la figura della cantante scomparsa a Londra nel 2011 a soli 27 anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’autore è quel Asif Kapadia che era stato vincitore di un BAFTA col suo documentario dedicato al pilota di formula uno Ayrton Senna.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I genitori della defunta hanno anche cercato di fermare la distribuzione dell’opera.

Amy Winehouse, considerata una delle maggiori della sua generazione, nota per successi come “Rehab” e “Back to Black”, ha combattuto a lungo con alcool e droghe senza uscirne piu’.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Mitch Winehouse è rappresentato come un padre assente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La cantante era stata trovata un sabato pomeriggio morta nella sua casa di Camden a Londra con vicino due bottiglie di vodka vuote. Intanto il film verrà presentato molto presto al festival di Cannes dove le polemiche si moltiplicheranno. (Euronews)

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.