Joe DiMeo: trapianto senza precedenti viso e mani. “Una seconda possibilità di vita”.

DiMeo è il primo paziente al mondo a ricevere con successo un trapianto di viso e doppia mano. I benefici psicologici superano di gran lunga il rischio della procedura, dicono i medici. È stato un momento breve, ma ha cambiato per sempre la vita del giovane Joe DiMeo. Nel 2018, DiMeo, 20 anni, si è addormentato al volante dopo aver svolto un turno di notte. La macchina si è capovolta ed è esplosa in fiamme. Un altro guidatore sulla strada ha tirato fuori DiMeo dal veicolo in fiamme e gli ha salvato la vita, ma il giovane ha riportato ustioni a oltre l’80% del suo corpo.

I medici del Langone Medical Center della New York University hanno rivelato un altro importante cambiamento nella vita dell’ormai ventiduenne: è la prima persona al mondo ad aver ricevuto un trapianto di faccia e doppia mano di successo. I medici della NYU avevano completato la procedura senza precedenti nell’agosto 2020, ma hanno aspettato di condividere i risultati per assicurarsi che il corpo di DiMeo non rifiutasse i trapianti. L’intervento ha richiesto 23 ore e 80 persone hanno lavorato in sei squadre chirurgiche. “Avevamo bisogno di evitare l’infezione, dovevamo eseguire questa operazione il più rapidamente possibile, dovevamo essere molto selettivi con il donatore e dovevamo implementare ogni tecnologia all’avanguardia che garantisse il completo successo dell’operazione di Joe“, Il dottor Eduardo Rodriguez, capo della squadra che ha completato l’operazione, ha detto ai giornalisti mercoledì. “Ed è esattamente quello che abbiamo fatto.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

DiMeo ha perso le palpebre, le orecchie e la maggior parte delle dita nell’incidente. Ha trascorso mesi in coma farmacologico, seguito da 20 interventi chirurgici ricostruttivi e innesti cutanei per curare le sue ustioni. Ma è diventato chiaro che quegli interventi chirurgici non sarebbero stati sufficienti per DiMeo per tornare alla normalità con una visione completa o l’uso delle mani. I suoi medici hanno iniziato a cercare un donatore con lo stesso sesso, tono della pelle e mano dominante del loro paziente, ma hanno stimato che c’era solo una probabilità del 6% di trovare qualcuno che corrispondesse al sistema immunitario di DiMeo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Con tutti i trapianti, c’è sempre il rischio che il corpo rigetti il ​​trapianto come estraneo, motivo per cui tutti i pazienti ricevono farmaci immunosoppressori. Trovare una corrispondenza il più vicino possibile riduce il rischio di rigetto. Anche in un caso come questo, in cui non si è verificata alcuna reazione immunitaria avversa a circa sei mesi dall’intervento, non ci sono garanzie.

Inizialmente, possono esserci problemi con la ferita che non guarisce correttamente – l’intero viso potrebbe esserestato infettato e poi avrebbero dovuto rimuoverlo di nuovo”, il dottor Robert Sucher, un chirurgo specializzato in trapianti viscerali e reni, fegato e trapianti di pancreas all’Universitätsklinikum di Lipsia , ha detto a DW. “A lungo termine, c’è il rischio di problemi immunologici, che il corpo rigetti l’organo trapiantato“, ha aggiunto Sucher. “Questo rischio è minore ora dopo così tanti mesi, ma rimane per il resto della vita del paziente“.

- Prosegue dopo la pubblicità -


Nella conferenza stampa di mercoledì, si è potuto vedere DiMeo estrarre un piccolo notecard dalla tasca e leggerlo. Altri resoconti dei media lo mostrano mentre gioca con il suo cane e solleva pesi in palestra. Arrivare a questo punto non è stato un viaggio facile.Sapevo che sarebbero stati piccoli passi fino in fondo”, ha detto DiMeo all’Associated Press. “Devi avere molta motivazione, molta pazienza. E devi essere forte in tutto“. Il trapianto, ha detto ai giornalisti, gli ha dato “una seconda possibilità di vita”. C’è una ragione per cui DiMeo è stato il primo trapianto di viso e doppia mano di successo al mondo: è una procedura altamente complessa composta da diversi interventi chirurgici che è stata tentata solo due volte prima. Devono essere prese in considerazione molte cose diverse, spiega Sucher, che ha partecipato a interventi di trapianto di mani in Austria e negli Stati Uniti. All’inizio degli anni 2000, era presente per una delle prime procedure di trapianto di doppia mano al mondo a Innsbruck, in Austria. Gli organi come un rene sono più facili da trapiantare, dice, perché coinvolgono meno tipi diversi di tessuti.

Primo trapianto di faccia e doppia mano al mondo
Dobbiamo sostituire 21 tendini, tre nervi principali, cinque vasi principali, due ossa principali“, ha detto Rodriguez – per mano. Dopo che la faccia di DiMeo è stata rimossa, sono stati posti piccoli piatti sul suo mento per aiutare ad attaccare il suo nuovo viso. I nervi e il sistema vascolare sono stati giuntati insieme, per garantire il flusso sanguigno e dare sensibilità al tessuto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Sucher ha detto che procedure complesse come i trapianti di doppia mano o di faccia hanno i loro avversari . Gli immunosoppressori che i pazienti devono assumere per il resto della loro vita possono avere effetti collaterali significativi e rischi elevati e, a differenza di un trapianto di cuore , ad esempio, i trapianti di viso o di mani non salvano la vita, ma piuttosto la qualità della vita. -migliorare gli interventi chirurgici.

Ci sono alternative come le protesi” per i pazienti che hanno perso le mani, ha detto Sucher. “Mani robotiche, fondamentalmente. Ma non puoi sentirti con quelle. Saranno sempre straniere. E i pazienti [trapianto di doppia mano] che ho avuto a Innsbruck mi hanno detto ‘È una sensazione così speciale toccare di nuovo mia moglie , per sentire davvero un altro essere umano. ‘” Anche i trapianti di faccia hanno un immenso valore psicologico, ha detto Sucher. “Un volto è unico”, ha detto lo specialista dei trapianti. “Con una faccia, sei riconosciuto come umano, come persona. È quello che usi per baciare qualcuno. Se guardi le foto del prima e del dopo [di DiMeo], chi bacieresti? L’uomo nella foto del dopo . ”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: dw.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.