Sedentarietà, l’esercizio fisico non basta: ecco come ottimizzare i “tempi morti”

Che la sedentarietà, definita da più esperti come uno dei “mali del secolo”, faccia male è ormai assodato: ma, in particolare quando diventa eccessivamente prolungata, rischia anche di vanificare gli effetti benefici del movimento. In altre parole, fare ginnastica ma passare il resto del tempo fermi non apporta alcun beneficio: è questo l’appello lanciato nei giorni scorsi da alcuni esperti della European society of cardiology.

Secondo gli specialisti, infatti, sarebbero ancora troppe le persone che ignorerebbero i consigli forniti dai medici sullo stile di vita da seguire: nello specifico, gli uomini passano in media 8 ore al giorno seduti senza interruzioni (in particolare dai 60 anni di età in poi) mentre le donne “se la cavano” con 7 ore al giorno (solitamente perché impegnate nelle faccende domestiche). In entrambi i casi si tratta di una grave forma di sedentarietà che vanifica una eventuale riabilitazione fisica e il corretto stile di vita consigliato dai medici.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Una inquietante fotografia scattata dai ricercatori canadesi della University of Ottawa Heart Institute, che hanno monitorato le giornate di 278 pazienti (uomini e donne) sottoposti a riabilitazione cardiaca: “Siamo rimasti molto sorpresi dei risultati perché i nostri pazienti sanno quanto il movimento sia importante. Nonostante ciò gli uomini passano 8 ore al giorno seduti, a casa, in ufficio, in macchina – ha affermato la dottoressa Stephanie Prince, a capo dello studio – Chi rimane seduto a lungo pesa di più e dimostra minore capacità di recupero dagli sforzi fisici. I pazienti che passano tanto tempo seduti hanno una salute peggiore perfino se fanno qualche attività fisica. Ridurre il tempo che si passa seduti è importante tanto quanto fare movimento”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ecco allora che diventa importante ottimizzare i tempi morti, perché “stare meno seduti non sostituisce l’importanza di fare attività fisica supplementare ma può aiutare a dedicare quel tempo a muoversi di più” hanno concluso gli esperti. Come fare? Semplice, la European society of cardiology ha suggerito 6 trucchi per trasformare i momenti di pigrizia in occasioni per muoversi: alzarsi e muoversi ogni 30 minuti; alzarsi in piedi durante le interruzioni pubblicitarie televisive e, ancora meglio, fare ginnastica mentre si guarda la tv; puntare la sveglia per fare break regolari e allontanarsi dalla scrivania; consumare pasti leggeri all’aperto invece che di fronte al computer; andare a letto invece che restare seduti in poltrona avanti alla tv la sera; monitorare (ora per ora) cosa si fa durante il giorno per scoprire effettivamente quanto si è sedentari.

Fonte: Yahoo Notizie 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.