Press "Enter" to skip to content

Proibiscono la vendita di bevande con contenitori usa e getta in Messico

Il 25 ottobre è entrata in vigore la legge per la prevenzione e la gestione integrale dei rifiuti solidi dello stato di Oaxaca. Si vieta la vendita di prodotti che utilizzano monouso plastiche come il sodio e acqua bottiglie. Al momento, è solo per lo stato di Oaxaca , ma sarebbe molto più favorevole se questo si applicasse a tutto il Messico e che in seguito altri paesi adottassero misure simili nel perseguimento della tutela ambientale. Le plastiche monouso, sono prodotti che usiamo una volta e poi messi a disposizione in modo errato, finiscono il più delle volte negli oceani. Sacchetti di plastica, bottiglie, cannucce, posate e piatti, bicchieri, palloncini e articoli per l’igiene sono alcuni dei principali. Secondo studi della Commissione Europea, il 49% dei detriti marini è solo di questo tipo.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La plastica monouso è più vicina di quanto pensiamo. L’implementazione della nuova legge ha portato i commercianti di tutto lo stato di Oaxaca a mettere all’asta la merce che possedevano. I prezzi di vendita dei prodotti sono stati ridotti fino al 50% poiché, dal 25 ottobre, i commercianti che ancora li avevano potrebbero essere penalizzati. Nell’articolo 98 della legge, è prevista un’eccezione per la plastica utilizzata per scopi medici, educativi o umanitari. È vietato solo “vendere, distribuire o utilizzare contenitori monouso in polietilene tereftalato (PET) per acqua o altre bevande“.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Durante l’approvazione della legge lo scorso anno, il vice Horacio Sosa Villacencio, ha dichiarato che il Messico genera circa 300 milioni di plastica all’anno, di cui solo il 3% viene riciclato . Questa bassa percentuale contribuisce a far sì che milioni di tonnellate non siano adeguatamente trattate e gestite, inquinando l’ambiente. Di giorno in giorno aumentano le azioni intraprese per ridurre l’inquinamento degli oceani dovuto alle grandi quantità di plastica. Ad esempio, l’ Unione Europea , ha stabilito che a partire dall’anno 2021, l’uso di queste plastiche sarà vietato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: bioguia.com

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.