Bioplastica a base di polvere di legno che si decompone completamente in 3 mesi

Motivati ​​dal crescente problema con le plastiche, che sono così dannose per l’ambiente sia nella loro produzione che nel loro smaltimento, gli scienziati di tutto il mondo stanno studiando modi più sostenibili per questo materiale. I ricercatori della Yale University hanno presentato un candidato che soddisfa una serie di requisiti importanti, sviluppando una nuova bioplastica altamente resistente ma in grado di degradarsi completamente in tre mesi. Nella ricerca di bioplastiche più rispettose dell’ambiente , gli scienziati si sono rivolti a tutti i tipi di biomassa come punto di partenza. Gusci d’uovo, piante e persino residui di tequila, che invariabilmente aumentano la prospettiva di un materiale che non solo è più ecologico da produrre, ma che non impiega secoli a degradarsi come le plastiche convenzionali a base di petrolio.

Il team di Yale ha iniziato con una polvere di legno che è un tipico prodotto di scarto delle segherie , ha utilizzato un solvente biodegradabile per ridurlo a un impasto di polimeri organici e cellulosa con legami idrogeno e grovigli a livello di nanoscala. Questa malta potrebbe essere modellata in una bioplastica , che il team ha testato contro le plastiche convenzionali. Gli esperimenti consistevano nel seppellire fogli di bioplastica nel terreno, dove si fratturarono dopo due settimane e si degradarono completamente in tre mesi. La bioplastica ha inoltre mostrato una grande resistenza meccanica, stabilità quando realizzata per contenere liquidi e resistenza alla luce ultravioletta. “Ci sono molte persone che hanno provato a sviluppare questi tipi di polimeri nella plastica, ma i filamenti meccanici non sono abbastanza buoni per sostituire le plastiche che usiamo oggi, che sono costituite principalmente da combustibili fossili. Abbiamo sviluppato un processo di produzione semplice e diretto che genera plastica a base di biomassa dal legno, ma anche plastica che offre buone proprietà meccanicheYuan Yao.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Oltre a degradarsi ad alta velocità, la bioplastica può anche tornare alla sua forma originale, consentendo il recupero e il riutilizzo del solvente. Questo, per me, è ciò che rende davvero buona questa plastica: tutto può essere riciclato o biodegradato. Abbiamo ridotto al minimo tutti i materiali e i rifiuti che vanno alla naturaYuan Yao.
Il team immagina gli usi di questa nuova bioplastica, come stamparla in film per borse e imballaggi, o anche in prodotti da utilizzare nell’edilizia e nella produzione di automobili. Un nuovo modo per cercare di ridurre la nostra dipendenza dalla plastica derivata dal petrolio.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: ecoinventos.com

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.