L’isola verde: perché non puoi perderti il ​​paradiso delle Canarie

Stiamo parlando di una destinazione che esibisce la natura nella sua forma più pura. L’insieme di ecosistemi che l’isola mostra è la sua più grande eredità: paesaggi straordinari, fitte foreste, spiagge incantevoli e tanti segreti da scoprire. Ecco perché dobbiamo prenderci cura dell’ambiente come se fosse oro, poiché le generazioni future dipendono da esso. La qualità e la varietà naturale sono praticamente illimitate. L’amalgama di possibilità ti invita a scoprire ogni angolo attraverso vulcani, anfratti come Fagundo o Los Hombres, punti panoramici come Tosca o La Cumbrecita, coste con gioielli come la Cueva Bonita, una vasta flora con specie come l’immortelle del mare , albero del drago o foresta di alloro, e il fenomeno del ‘mare di nuvole’ causato dagli alisei.

Una menzione particolare merita il Parco Naturale della Cumbre Vieja , che geologicamente è la parte più antica dell’isola e il cui territorio è percorso dalla meravigliosa Strada dei Vulcani; e il Parco Naturale Las Nieves, con la magica foresta di tigli, la foresta di alloro del Cubo de la Galga e il percorso delle sorgenti di Marcos y Cordero.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Inoltre, è indispensabile entrare nell’enorme cratere di 8 chilometri di diametro chiamato Caldera de Taburiente, un parco nazionale che ci regala scogliere spettacolari, pinete delle Canarie, corsi d’acqua e viste panoramiche senza pari. La Palma si è affermata come uno dei posti migliori al mondo per osservare le stelle e l’universo esterno. Nel suo punto più alto, 2426 metri sul livello del mare, si trova il moderno Osservatorio Astrofisico di Roque de los Muchachos.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dal punto di vista culturale, è una cittadina che ha saputo preservare le sue tradizioni, l’architettura e lo spirito storico attraverso feste e mestieri tradizionali. Se ne hai l’opportunità, è consigliabile vivere festival come la Bajada de la Virgen de las Nieves, i Fufos Horses o il Diavolo e acquistare articoli di seta, ceramica, cesto o sigari. Forse le sue spiagge non sono la sua principale risorsa turistica, ma alcune di esse sono ancora una vera meraviglia. A differenza di altre destinazioni, la linea guida generale è la tranquillità, la pulizia ambientale e la limpidezza dell’acqua. Alcune delle spiagge più consigliate sono Santa Cruz de la Palma, Bajamar, Los Cancajos, Zamora, Charco Verde, Puerto de Naos, Puerto de Tazacorte e Nogales.

Inoltre, assicurati di visitare le piscine naturali di La Fajana e Charco Azul. Il semplice esercizio di camminare sulla sabbia nera, nuotare nelle sue calde acque e guardare l’alba o il tramonto è una terapia di benessere infallibile. La lunga lista di prodotti locali conferma che la gastronomia della palma è ampia, semplice e di alta qualità. Ingredienti e condimenti come il gofio, una ricca farina di cereali che fa parte della storia delle Canarie, il famoso mojo rosso a base di pepe di palma piicona, il formaggio di capra, il pregiato sale di Fuencaliente, le patate rugose, le mandorle dolci , piatti di pasticceria come rapadura, almendrados, bienmesabe o marquesotes, la grande varietà di frutti tropicali con in testa banana, miele di Tajinaste e vini rinomati come la malvasia fanno parte di questa incredibile selezione di cibi autoctoni che puoi acquistare in mercati come il Farmer in Puntagorda. “In bocca al bugiardo, la verità diventa dubbia”, detto canario.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: bioguia.com

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.