Freddo gelido: – 61° in Russia ma il record storico è di -90°

Molte parti della Russia sono state duramente colpite dalle piogge gelate e dalle raffiche di vento del 18 e 19 novembre, che hanno causato gravi interruzioni di corrente, caos nel traffico e interruzione dei sistemi infrastrutturali chiave nell’area dell’Estremo Oriente:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Parti della Siberia hanno sperimentato l’aria più fredda del pianeta negli ultimi giorni, con temperature da brivido. Nonostante abbia avuto le temperature più fredde in oltre otto anni, il ” fuoco di zombi” ha continuato a imperversare sotto il terreno ghiacciato. Martedì sera a Delyankir, in Russia, la temperatura è scesa a 75 gradi sotto zero (59,2 gradi sotto lo zero), la temperatura più bassa da gennaio 2014. Lo scorso inverno, la temperatura è scesa a 73 gradi sotto zero (58,3 gradi). sotto zero Celsius) il 18 gennaio. Delyankir si trova a circa 300 miglia (483 chilometri) a nord del Mare di Oshkosh nella lontana Russia orientale. Il freddo estremo è una caratteristica della zona. Oymyakon, a circa 90 miglia (145 chilometri) a sud-ovest di Delyankir, è annunciato come l’insediamento abitato permanentemente più freddo del mondo, con un minimo record di 90 gradi sotto lo zero Fahrenheit (67,8 gradi sotto lo zero Celsius) stabilito nel 1933.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Martedì sera, ora locale, la temperatura a Oymyakon è crollata a – 72 gradi Fahrenheit (meno 57,7 gradi Celsius), un minimo devastante ma solo un grado sopra il minimo record stabilito a gennaio. Secondo The Siberian Times , è stato abbastanza freddo per le scuole locali chiudere alla fine della scorsa settimana. Quando la temperatura scende sotto i meno 63 gradi Fahrenheit (meno 53 gradi Celsius), i bambini di età inferiore agli 11 anni devono rimanere a casa. Tutti gli alunni devono frequentare le lezioni se il tempo è “più mite” di 63 gradi sotto zero. Tutte le lezioni di persona vengono annullate quando la temperatura scende sotto i 65 gradi Fahrenheit negativi (meno 55 gradi Celsius).

Fuochi di zombi
Il freddo intenso potrebbe aver costretto alcuni studenti della regione a saltare la scuola, ma ha avuto difficoltà a spegnere alcune delle fiamme più feroci della natura, che hanno infuriato nonostante il tempo terribile. Gli incendi di torba , comunemente chiamati ” fuochi di zombi “, possono durare mesi o addirittura anni. La scorsa settimana, mentre le fiamme continuavano a bruciare sottoterra, il video acquisito da The Siberian Times e pubblicato su Twitter mostrava il fumo che si alzava dalle profondità di un paesaggio innevato.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Li [ho visti] tra i prati vicino al villaggio di Khara Tumul, non lontano da Oymyakon”, ha detto il fotografo locale Semyon Sivtsev a The Siberian Times. “Era estate e c’erano fiamme nella regione”. “So di almeno un fuoco di torba di zombi nell’area di Mundullakh, non lontano da Oymyakon, che brucia da diversi anni”, ha aggiunto Sivtsev. Secondo Sivtsev, lo scioglimento della neve e le intense piogge alla fine hanno spento l’incendio. I fuochi di torba covano sotto il ghiaccio e la neve durante l’inverno ed emergono in primavera. La torba è uno strato di terreno che spesso consiste principalmente di materiale vegetale in decomposizione. Poiché le torbiere sono ricche di carbonio, gli incendi che alimentano possono rilasciare quantità significative di anidride carbonica nel cielo. Il Siberian Times ha riferito che la stagione degli incendi in Yakutia, il territorio più grande della Russia e sede di Oymyakon, è stata una delle peggiori mai registrate per la regione, con circa 31.000 miglia quadrate (8 milioni di ettari) bruciate. Queste fiamme possono accendere la torba, che può covare per anni, anche sotto neve e ghiaccio, anche nelle parti più fredde della terra.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Secondo il meteorologo esperto di AccuWeather Jim Andrews, il rigido ambiente invernale dell’estremo nordest asiatico è anche conosciuto come il “polo del freddo”. “Nell’Asia settentrionale, il ‘polo del freddo’ siberiano si trova all’interno della Repubblica di Sakha, o Yakutia”, ha spiegato Andrews. “Solo le vette delle vaste calotte glaciali dell’Antartide e della Groenlandia sono più fredde in inverno che in estate”. Le alte temperature da 40 a 50 gradi sotto lo zero Fahrenheit (da 40 a 50 gradi sotto lo zero Celsius) sono tipiche a Delyankir da metà novembre a metà febbraio. Durante questo periodo, la temperatura media bassa è di meno 60 gradi Fahrenheit (da 51 sotto zero a 56 sotto zero C).

Situazioni attuali
Yakutsk ha assistito a uno dei periodi più lunghi di temperature inferiori a meno 40 F (meno 40 C) in almeno 14 anni durante un’ondata di freddo record lo scorso inverno. Anche Yakutsk, situata a circa 500 miglia (825 chilometri) a sud-ovest di Delyankir, si trova nella Russia orientale. La regione è soggetta a temperature gelide durante tutto l’inverno a causa dell’ampia copertura nevosa, della mancanza di riscaldamento a causa di un angolo solare basso e della mancanza di corpi idrici significativi adiacenti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I grandi corpi idrici tendono a trattenere il calore meglio della terraferma. Pertanto le aree adiacenti a grandi quantità di acqua sono più miti di quelle senza sbocco sul mare e distanti da un corpo idrico. Questa gelida tempesta arriva appena sei mesi dopo che la regione ha visto temperature record. Le temperature a Oymyakon hanno raggiunto gli 88,8 gradi Fahrenheit (31,6 gradi Celsius) a fine giugno, la temperatura di giugno più calda mai registrata. Mentre le temperature nella regione raramente rimangono sopra lo zero per più di pochi giorni a una settimana alla volta, è dubbio che l’area subirà un sostanziale cambiamento verso un clima più caldo in tempi brevi. Delyankir si trova nella remota Russia orientale a circa 300 miglia a nord del Mare di Oshkosh. La regione è nota per il suo freddo estremo. Oymyakon, situata a circa 90 miglia a sud-ovest di Delyankir, è pubblicizzata come il luogo abitato permanentemente più freddo della Terra con un minimo record di 90 sotto lo zero che si è verificato nel 1933. Link video:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: https://www.upi.com/Top_News/World-News/2021/12/08/siberia-Siberia-zombie-fires-freezing-temperatures/6051638970021/

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.