Nuovo scandalo alimentare in Francia: nelle verdure in scatola aromi della carne. Vegetariani e musulmani contro Bonduelle e Cassegrin

Secondo quanto affermato dal sito Vegemag, in diversi prodotti venduti da due marchi vengono usati aromi di origine animale, a base di pollo, montone o maiale, senza però menzionarli sulle etichette. Per questo i vegetariani, e non solo, sono scesi sul piede di guerra dopo lo scandalo dei legumi in scatola e congelati dei due marchi alimentari:

Una dimenticanza, riferisce Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che fa storcere il naso pure alla comunità musulmana, composta da circa 6 milioni di persone. Sarebbero almeno 18 i prodotti sotto accusa: fagiolini, spinaci, cavoletti di Bruxelles, ecc. Bonduelle e Cassegrin nel frattempo hanno preso posizione, promettendo di essere più precisi in futuro sugli ingredienti usati nello scatolame vario. In Italia i vegetariani sono circa 7 milioni.

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).

- Prosegue dopo la pubblicità -