Il video della muta del granchio ragno gigante: uno spettacolo della natura

Se pensavate di averle viste tutte dal mondo animale guardatevi questa chicca che potrà piacervi o forse stupirvi, anche se in realtà reputiamo che questo piccolo documento sia veramente qualcosa di unico, spettacolare e una meraviglia della natura: la muta di in granchio. E non un granchio qualsiasi: il granchio gigante del Giappone (Macrocheira kaempferi Temminck, 1836), il più grande artropode vivente.

È una specie particolarmente antica di granchio, considerata un fossile vivente. È l’unica specie vivente del genere Macrocheira; altre specie del genere sono state descritte solo come fossili. Vive nelle profondità dell’Oceano Pacifico (200-300 m sotto il livello del mare) nei pressi del Giappone. Ha una vita media di circa 100 anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nella maturità può raggiungere una apertura delle zampe sino a 4 m, con una dimensione del corpo sino a 37 cm ed un peso sino a 20 kg. Il granchio ha un corpo arancione, ma ha punti bianchi nelle sue sottili zampe. Gli artigli degli esemplari maschi divengono più lunghi delle sue zampe; quando aperti questi possono allungarsi per 3 metri. La larghezza del guscio, ovale e arrotondato può arrivare a 30 cm, e raggiungere la lunghezza di 40 cm.

- Prosegue dopo la pubblicità -

I suoi occhi compositi sono situati sulla parte anteriore, e due aculei (spine) sporgono tra essi. Gli esemplari più giovani sono caratterizzati da peli e spine sul guscio, e i loro aculei frontali sono più lunghi, ma questi gradualmente si atrofizzano quando diventano più vecchi. Il granchio gigante giapponese viene catturato utilizzando piccole reti a strascico ed è spesso mangiato salato e stufato. Si trova presso la baia di Sagami, Suruga e Tosa e anche intorno alle isole Izu. La caccia di questo granchio è vietata durante la primavera, quando rilascia le sue uova. È considerato una specialità intorno alla baia di Suruga, ma il numero dei granchi è diminuito negli anni recenti, e sono in corso tentativi per la sua protezione. Nella prefettura di Wakayama, i granchi sono catturati quando si muovono nelle acque meno profonde in primavera. Questi granchi sono anche usati per motivi di ricerca e ornamentali. Hanno un carattere mite e sono spesso allevati in acquario.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La M. kaempferi è diffusa nell’area del Pacifico che circonda l’arcipelago del Giappone.
Predilige i fondali sabbiosi a profondità di 150 – 800 m, più frequentemente tra i 200 e i 300 m. In primavera depone le uova su fondali meno profondi (50 m).

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quello che linkiamo qui sotto è un video che ripercorre velocemente (in modalità “timelapse“) tutto il lasso di tempo in cui un granchio ragno gigante “cambia la sua pelle” (se pelle possiamo definire, con una fantasiosa licenza anatomica). Un eccezionale esempio di come in natura nulla si crea e nulla si distrugge, bensì tutto si trasforma:

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

Popular

Il cielo spagnolo coperto da una tempesta epica – i video diffusi sul web

Il cielo in alcune zone della città catalana di Lleida (Spagna) è stato ricoperto da un baldacchino di nuvole nere che ha scaricato una...

Gli archeologi egiziani hanno portato alla luce un tempio funerario di 4.200 anni per una regina e 50 bare in un’antica città dei morti

Per millenni, gli antichi egizi furono sepolti in pozzi funerari sotto Saqqara, una città dei morti nel deserto a sud dell'attuale Cairo: Ma gli egiziani...

La pista ciclabile coperta da pannelli solari nel mezzo di un’autostrada sudcoreana di cui tutti parlano

In Corea del Sud esiste una pista ciclabile solare che protegge i ciclisti dal sole e allo stesso tempo genera energia solare . La...

Inquinanti dannosi e polveri sottili dall’asfalto colpito dal Sole secondo l’Università di Yale

L'asfalto è una sostanza quasi onnipresente - si trova nelle strade, sui tetti e nei vialetti - ma le sue emissioni chimiche raramente figurano...