Press "Enter" to skip to content

La bioplastica derivante dalla canapa per la stampa 3D: l’alternativa al petrolio è un’idea tutta italiana

- Prosegue dopo la pubblicità -

La canapa fu forse bandita perchè un concorrente ecologico del petrolio? Forse non lo sapremo mai, ma quella sviluppata dalla startup canadese Kanèsis è una bioplastica ecosostenibile, ed è un dato di fatto. Il nome del brevetto, è l’unione tra la parola “canapa” e il termine greco κίνησις (kinesis), ossia “movimento”. Un nuovo materiale ideato da un giovane studente di ingegneria, Giovanni Milazzo, e dal suo team.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Un video registrato durante la Fiera della “MALACANAPA” in Sicilia mostra nei dettagli la innovativa invenzione:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Il 3 aprile, dopo alcuni mesi di studio e confronti, la domanda di brevetto internazionale, relativa alla prima bioplastica derivante dalla canapa, è stata depositata.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Kanèsis”si legge sul sito ufficiale – “non è un semplice portafoglio di prodotti, ma è il nome di un progetto ambizioso che riunisce tra le più ricettive e creative menti siciliane (per adesso). Il nostro obiettivo è quello di dare un futuro alla nostra terra che sia basato sulla sostenibilità e sull’attenzione verso l’ambiente. Possiamo sviluppare tutti i prodotti di cui abbiamo bisogno dai campi…questo è il nostro obiettivo! Tutti i settori sono dei potenziali obiettivi, dai combustibili alla bioedilizia, dal biomedicale all’automotive. Noi ci crediamo e cercheremo di fare del nostro meglio per far si che questa rivoluzione possa concretizzarsi.”

Sito ufficiale del prodotto: http://kanesis.eu/

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.