Avatar 2 al Cinema in 3D senza occhialini: al via alla nuova rivoluzione tecnologica di James Cameron

Il sequel di Avatar, atteso praticamente dal 2009 (anno in cui il più costoso e redditizio film della Storia del Cinema fu proiettato in tutte le sale del mondo) sta per arrivare. E ancora una volta il pubblico avrà la possibilità di vederlo anche in 3D.

Fatto il balzo in avanti con la tecnologia di produzione, la vera novità starà nella tecnologia di proiezione: gli occhialini saranno presto un ricordo. Emozionanti e spettacolari, ma anche fastidiosi e in alcuni casi causa di problemi di vista e nausea per alcuni spettatori, saranno sostituiti da una nuova tecnologia che consentirà al pubblico di assistere al film senza indossare occhialini ma al contempo di godersi lo spettacolo del 3D.

Il sito Inquisitr riferisce che i nuovi sequel della creatura di James Cameroon (già regista di Aliens Terminator 2 e Titanic) sfrutteranno un sistema di proiezione laser RGB che escluderà la necessità di occhiali 3D per guardare un film in 3D”.

Come funziona l’innovativo sistema di proiezione 3D senza occhialini:

Sviluppato dalla Christie Digital, che ha collaborato con la Lightstorm Entertainment di James Cameron), il sistema di proiezione laser RGB proietta immagini luminose ad alta velocità di fotogrammi, permettendo la visione di immagini nitide con effetto 3D che consentono di evitare l’utilizzo di occhiali speciali. Per darvi un’idea di come fuzionerà questa tecnologia vi linkiamo qui sotto uno dei video diffusi dall’azienda:

Nel nuovo film torneranno Sam Worthington, Zoe Saldana, Sigourney Weaver, Stephen Lang, Joel David Moore con il nuovo cast composto da ​​Cliff Curtis e Oona Chaplin e tratterà ancora una volta il tema della guerra e della colonizzazione, che avevano caratterizzato il film originale con chiare metafore anche sulla società moderna e al contempo con i drammi storici dell’occidente colonizzatore dei nativi. Avatar 2 sarà in parte ambientato nelle profondità marine aliene, permettendo alla nuova tecnologia di sfruttare tutto il suo potenziale. Non è ancora chiaro quante sale cinematografiche saranno pronte effettivamente al nuovo balzo tecnologico.

Tecnologia che verrà sicuramente considerata in futuro: James Cameron è già al lavoro per Avatar 3, Avatar 4 e Avatar 5.