Raoul Bova rischia il carcere con l’accusa di evasione fiscale

L’attore Raoul Bova rischia il carcere con l’accusa di aver evaso quasi 700mila euro.  La richiesta è stata fatta davanti al giudice monocratico del tribunale di Roma, dove si svolge il processo che vede imputate anche la ex moglie Chiara Giordano, per la quale è stato chiesto un anno di reclusione, e la sorella Daniela, che invece rischia la condanna di un anno e quattro mesi.

Secondo i pm, Bova avrebbe trasferito alcuni costi alla società che gestisce la sua immagine, la Sammarco Srl, con un gioco finanziario.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dalla simulazione della cessione di alcuni diritti sui film alla simulazione dell’esistenza del diritto a ottenere sgravi fiscali, il tutto finalizzato a eludere il fisco, pagando un’aliquota Iva più bassa. Avrebbe evaso così quasi 700mila euro tra il 2005 e il 2011.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

 

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo: https://t.me/globochannel. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina: www.facebook.com/GloboChanneldotcom. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1 e su linkedin.com/company/globochannel.