Press "Enter" to skip to content

Rinchiude madre anziana e fratello disabile per riscuotere le pensioni – “costretti a defecare nei secchi”

I Carabinieri di Cozzo, nel Pavese, ieri pomeriggio hanno trovato segregati in un garage una donna di 78 anni con il suo figlio disabile di 38 anni. L’altro figlio della signora, 54enne, li aveva chiusi in garage di soli 42 metri quadrati per riscuotere le loro pensioni e vivere con la sua convivente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Le vittime erano costrette a subire un clima di terrore e sottoposti a continue angherie. Gli aguzzini  avevano persino installato un impianto di videosorveglianza nel garage per poter tenere sotto controllo le povere vittime che erano costretti a vivere nel locale poco illuminato e areato e senza servizi igienici, tanto che l’anziana e suo figlio erano costretti a fare i propri bisogni nei secchi oppure in giardino. Mangiavano solo la sera e per lavarsi usavano un tubo dell’acqua e indossavano sempre gli stessi vestiti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Dormivano su due lettini in plastica da piscina con a fianco coperte e lenzuola, mobiletti e contenitori vari da usare come wc.  I due torturatori sono stati arrestati mentre l’anziana signora e suo figlio sono stati trasportati all’ospedale di Vigevano per ricevere le  cure necessarie. L’intero stabile è stato sequestrato dai Carabinieri.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.