Scoperta archeologica conferma incendio a Gerusalemme descritto nella Bibbia

Buone notizie per i credenti cristiani: uno dei momenti in cui la Scienza e la religione coincidono. Gli archeologi hanno infatti scoperto oggetti bruciati risalenti a 2.600 anni fa a Gerusalemme. La scoperta: 

Gli archeologi che lavorano sugli scavi di Gerusalemme hanno trovato oggetti bruciati risalenti a 2.600 anni, il che dimostra che uno dei passaggi della Bibbia è vero .  Gli scienziati hanno scoperto frammenti antichi di legno carbonizzato, semi di uva, scale di pesce, ossa e ceramiche scavando nella “città di Davide” a Gerusalemme.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La scoperta dimostra che i babilonesi “hanno bruciato tutte le case di Gerusalemme”, un fatto descritto nella bibbia nel libro di Geremia. Gli oggetti sono stati trovati sotto gli strati di rocce nella “città di Davide”, insieme a navi che avevano simboli timbrati, che ha permesso di determinare la data dello stesso.

- Prosegue dopo la pubblicità -

“Questi reperti sono caratteristici della fine del periodo del primo tempio, utilizzati per il sistema amministrativo che si è sviluppato verso la fine della dinastia giudea”, ha affermato il dottor Joe Uziel dell’autorità israeliana di antichità . Linkiamo qui sotto un VIDEO:

- Prosegue dopo la pubblicità -
Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i nostri aggiornamenti pui seguirci anche su Telegram al seguente indirizzo >https://t.me/globochannel<. E' inoltre possibile seguirci su Facebook cliccando "MI PIACE" e poi "segui" su questa Pagina >www.facebook.com/GloboChanneldotcom<. GloboChannel.com è anche su twitter.com/globochannel1, su instagram.com/globo_channe_ita/ e su linkedin.com/company/globochannel.