Vuole diventare come “Braccio di Ferro” ma rischia l’amputazione degli arti

Un giovane russo Kirill Tereshin, 21enne di Pyatigorsk, ha deciso  di assomigliare a tutti i costi a Popeye, cioè a Braccio di Ferro, e per ottenere questo risultato  ogni giorno si inietta  una sostanza fatta in casa che gli fa aumentare un pò per volta il bicipite, rischiando però diversi problemi di salute.  Il motivo di questo pazzo desiderio è quello  di arrivare  ad un milione di follower sul suo profilo #Instagram, diventando così una “vera star del web”, e guadagnare abbastanza da poter lasciare il lavoro.

- Prosegue dopo la pubblicità -

E’ da diversi giorni che Kirill Tereshin si sta iniettando la sostanza per gonfiare al massimo le sue braccia pur sapendo che sta rischiando troppo e che potrebbe arrivare persino all’amputazione degli  arti. La sostanza che si inietta è simile al Synthol, una sostanza inserita nella categoria di sostanze dopanti. Il motivo per cui lo prepara a casa è perchè risparmia parecchio, ma non si preoccupa assolutamente  dei rischi che corre. “A breve si svilupperanno delle infezioni che potrebbero causargli anche un ictus”dichiara il medico  Evgeny Lilin– ” e la cosa brutta è che, anche se dovesse smettere immediatamente di iniettasi quella sostanza, nei suoi muscoli ne rimarrà traccia per i prossimi cinque-sette anni”- ha concluso il dottore.

- Prosegue dopo la pubblicità -

 

- Prosegue dopo la pubblicità -