Le noci riducono il cancro al seno. Lo conferma studio scientifico. Ecco la quantità di assunzione osservata dai ricercatori

Alimentazione Donna Salute

Noci utili non solo per aiutare a mantener sano il nostro cuore, ma anche per la prevenzione del cancro alla mammella. Lo riporta uno studio scientifico:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Stando a quanto riportato dai risultati di una ricerca effettuata presso l’Università di Marshall, l’assunzione costante di noci potrebbe aiutare a prevenire la formazione del tumore in questione.  La patologia neoplastica può verificarsi in media già dopo i 30 anni, il menarca prima dei 12 anni, la nulliparità, la familiarità e la menopausa dopo i 50 anni.  Per il primo studio clinico pilota sono state reclutate donne con noduli mammari abbastanza grandi da poter essere sottoposti a biopsia. Le volontarie sono poi state divise in gruppi che consumavano noci e in gruppi di controllo. Ecco quante noci hanno mangiato le donne soggette al consumo di questa frutta:

- Prosegue dopo la pubblicità -

In seguito al prelievo bioptico le pazienti del gruppo di noci hanno iniziato a mangiarne 57 grammi al giorno fino al momento dell’intervento chirurgico. Durante l’operazione i medici hanno effettuato il prelievo di ulteriori campioni di tumori per constatarne gli effetti, individuando – attraverso il sequenziamento dell’RNA – che circa 456 geni erano significativamente modificati nel cancro dopo il consumo di noci. Diversi studi hanno inoltre dimostrato che:

- Prosegue dopo la pubblicità -

esiste un’effettiva correlazione tra il cancro alla mammella e un uso eccessivo di estrogeni. Un segnale molto comune che può facilmente indicare la manifestazione del tumore al seno è la presenza di un nodulo di consistenza dura ben riconoscibile alla palpazione. Da non sottovalutare sarebbero anche le perdite da un capezzolo, una sua inversione, la desquamazione della pelle circostante e cambiamenti di forma della mammella. Per quanto riguarda lo studio specifico,  Come ha sottolineato la dott.ssa Hardman:

Il consumo di noci ha ridotto la crescita del tumore al seno e/o ridotto il rischio di tumore mammario nei topi. Sulla base di questo studio la nostra squadra ha ipotizzato che il consumo di noci alteri l’espressione genetica nei tumori al seno diagnosticati con certezza nelle donne, in una maniera tale da ridurre la crescita tumorale e la sopravvivenza stessa del tumore”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Quello appena descritto rappresenta un trial clinico pilota, soltanto uno di una serie di studi scientifici condotti presso la stessa università e riguardanti all’assunzione di noci durante la malattia tumorale. Il lavoro è descritto in un documento pubblicato sulla rivista Nutrition Research. Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel).