Ospedali nei boschi: in Norvegia è realta. I pazienti a contatto con la natura migliorano condizioni psico-fisiche

Questa è la storia che tutti vorremmo ascoltare ed è realtà in Norvegia con precisione presso l’Oslo University Hospital e del Sørlandet Kristiansand a sud del paese. Questo ospedale-rifugio è stato progettato dallo studio di architettura Snøhetta per conto Fondazione Friluftssykehuset. Si chiama Outdoor Care Retreat ed è stato pensato per rendere meno pesanti le lungo degenze.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo progetto esalta l’importanza di trascorrere del tempo a contatto con la natura, per evitare che i pazienti non siano costretti a rimanere chiusi in quattro mura per lungo tempo. Il primo dei rifugi si trova in una verde e prosperosa foresta, accanto ad un torrente a pochi passi dall’ospedale Oslo University Hospital.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tutto è partito cosi: Maren Østvold Lindheim, una psicologa infantile che lavora nel dipartimento per la salute mentale dell’infanzia nell’ospedale di Oslo, e i suoi colleghi hanno portato i bambini per anni nei boschi nei pressi dell’ospedale. “È iniziato con pochi bambini alla volta”, raccontano“ed è proseguito con gruppi sempre più consistenti e li portavamo a costruire fuochi e canoe su un lago vicino”.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Portare i pazienti fuori dall’ospedale li aiuta a rilassarsi e a trovare la forza per superare il loro trattamento”, dice la dottoressa “Essere nella natura dà loro la sensazione di possibilità: hanno più energia, più speranza e più creatività”.

Per la realizzazione è stato pensato di progettare degli spazi che ricordato delle casette sugli alberi o dei rifugi, possono accedere qualsiasi tipo di degenti, sia a piedi che in sedia a rotelle che in letti di ospedale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Snøhetta li descrive, “le cabine luminose si formano come blocchi di legno distorti che si estendono nel paesaggio attraverso rami asimmetrici”.
Gli interni sono in legno di quercia,cosi da rimanere in equilbrio con l’ambiente che lo cinrconda, gli esterni con il tempo a contatto con gli agenti atmosferici, diventeranno grigi questo per far si che diventino un tutt’uno con lambiente circostante. All’entrata c’è una stanza ingresso, poi una stanza un pò più intima ed un bagno.

La natura offre una gioia spontanea e aiuta i pazienti a rilassarsi: stare in un ambiente naturale porta loro una rinnovata calma che possono portare con sé nell’ospedale, in questo senso l’Outdoor Care Retreat aiuta i pazienti a superare le cure e contribuisce a superare meglio le malattie “, afferma Lindheim.

E’ presente una finestra circolare che permette di osservare l’albero; le altre finestre presenti sono molto grandi e possono essere spalancate completamente.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Snøhetta dice che “In questo modo, i visitatori possono sbirciare nel bosco, sentire l’odore del suolo umido della foresta e ascoltare il suono dell’acqua che scorre anche se si è dentro la cabina. ”
Possono essere ospitate da circa 10 persone alla volta e nel caso dei bambini, la maggior parte gioca fuori all’aperto anche nei mesi invernali, possono pescare, tagliare la legna,dipingere. Insomma qualcosa di totalmente nuovo che dona vantaggi psico-fisici.

Possono essere utilizzate da bambini fino a 18 anni, con il permesso del medico, i genitori possono frequentarle con loro durante gli orari di visita. Per i pazienti adulti non ci sono limiti di età nel pomeriggio e nei fine settimana.

Sebbene la cabina sia integrata nel campus dell’ospedale, la sua posizione isolata e l’estetica naturale permettono una percezione diversa, come se fosse un luogo a se stante, un luogo di magia, di silenzio “, conclude Snøhetta.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ecco alcune informazioni su Snøhetta e sulla Fondazione Friluftssykehuset .

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte foto: Snøhetta

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.