Press "Enter" to skip to content

Un ex scienziato della NASA spiega perchè in realtà non esiste un lato oscuro della luna

Contrariamente a quanto potresti aver sentito, non esiste un misterioso lato oscuro della luna.
Sì, c’è un lato della luna che non vediamo mai dalla Terra, ma non è sempre buio. James O’Donoghue, un ex scienziato della NASA che ora lavora presso l’agenzia spaziale giapponese (JAXA), ha realizzato una nuova animazione per spiegare come funziona.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Ricorda di non dire” lato oscuro della luna “quando ti riferisci al” lato lontano della luna “”, ha detto O’Donoghue su Twitter. “Questo grafico mostra che il lato oscuro è sempre in movimento.” Il video mostra come la luce del sole cade sulla luna mentre orbita attorno alla Terra. In un’orbita di circa 29,5 giorni, tutti i lati della luna sono illuminati dal sole ad un certo punto.

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La luna è bloccata dalla visuale della  Terra, il che significa che guardiamo sempre dalla stessa parte. L’altro lato – il lato lontano – non è visibile a noi, ma non è nell’oscurità permanente.
Il video mostra la nostra vista dalla Terra mentre la luna attraversa le sue fasi mese per mese, dalla luna piena alla luna nuova. Nell’angolo in basso a destra, l’animazione traccia anche il confine della luce solare che cade sulla luna mentre ruota.

Quindi, metà della luna è nell’oscurità in un dato momento. È solo che l’oscurità è sempre in movimento. Non esiste un lato permanentemente oscuro.Puoi ancora dire il lato oscuro della luna, è ancora una cosa reale”, ha detto O’Donoghue su Twitter . “Una frase migliore e una che usiamo in astronomia è il lato notturno: è inequivocabile e informativo sulla situazione in discussione.Ecco come appare dall’emisfero sud della Terra:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Nell’ultimo anno, O’Donoghue ha creato una serie di animazioni scientifiche come questa. I suoi primi video furono per un comunicato stampa della NASA sugli anelli di fuga di Saturno . Successivamente, è passato ad animare altri concetti spaziali difficili da afferrare, come la velocità della luce tortuosamente lenta .

Le mie animazioni sono state create per mostrare il più rapidamente possibile l’intero contesto di ciò che sto cercando di trasmettere”, ha detto O’Donoghue a Business Insider , riferendosi a quei video precedenti. “Quando ho rivisto per i miei esami, ero solito disegnare concetti complessi a mano solo per capire veramente, quindi è quello che sto facendo qui.”

- Prosegue dopo la pubblicità -

Fonte: businessinsider.com

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.