Press "Enter" to skip to content

La tecnica trasforma la sabbia del deserto in terreno fertile per la semina

L’azienda Desert Control, fondata dallo scienziato norvegese Kristian Olesen, ha sviluppato una tecnologia chiamata Liquid Nano Clay (LNC) che combina nanoparticelle di argilla e acqua e le trasforma in un nuovo componente. Il prodotto consente anche all’arido terreno desertico di diventare un luogo adatto per la semina:

- Prosegue dopo la pubblicità -

- Prosegue dopo la pubblicità -

La sabbia del deserto ha una bassa capacità di trattenere il liquido, rendendo impossibile coltivare la maggior parte degli alimenti. Se miscelato con sabbia del deserto, LNC consente al terreno sabbioso di trattenere l’acqua, rendendo il deserto un terreno fertile. Il processo di trasformazione del terreno arido in terreno fertile è molto semplice e viene effettuato direttamente sul posto. Il componente viene applicato al sistema di irrigazione comune sull’area interessata. Il terreno con il componente trattiene l’acqua come farebbe una normale spugna, creando uno strato fertile di 40-60 cm. Il processo di trasformazione di un terreno sabbioso in un terreno fertile richiede circa 15 anni, con il prodotto, questo può essere possibile in sole 7 ore. Un’applicazione della LNC dura fino a cinque anni:

- Prosegue dopo la pubblicità -

La metodologia è già stata testata nel 2005 in una fattoria nel deserto degli Emirati Arabi Uniti, una regione che ha bisogno di tre volte più acqua per il processo di irrigazione rispetto ai luoghi con un clima temperato. Il risparmio nel consumo di acqua indicato dai test è stato del 50%, il che garantisce il doppio dell’area di impianto con la stessa quantità di liquido:

- Prosegue dopo la pubblicità -

Tutta l’acqua utilizzata nel deserto deve essere acquistata e trasportata sul sito. Pertanto, avere accesso a una tecnica che massimizza il consumo senza aumentare le spese è essenziale. Questo sistema consente anche la coltivazione di vari tipi di alimenti, anche nel deserto, un altro vantaggio da prendere in considerazione, principalmente negli Emirati Arabi Uniti, che importa l’80% del cibo consumato nel paese. Il costo della tecnologia, tuttavia, è ancora piuttosto costoso. Un ettaro trattato con questa tecnica costa almeno 1.800,00 dollari. L’idea di Desert Control è inizialmente quella di vendere argilla liquida ai governi regionali e quindi di espanderla al pubblico dei consumatori. Guarda il video del progetto realizzato dall’organizzazione del WWF (in inglese):

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

- Prosegue dopo la pubblicità -

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.