Press "Enter" to skip to content

E se la luna scomparisse? Cosa succederebbe al nostro pianeta?

La luna mantiene costante l’inclinazione di 23,5 gradi della Terra. Senza il nostro satellite, il pianeta oscillerebbe, influenzando drammaticamente le stagioni e il clima. In questa immagine dell’agosto 2016 gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale hanno catturato la luna piena che sorgeva sull’Oceano Atlantico.

- Prosegue dopo la pubblicità -

L’oggetto più vicino al nostro pianeta, la Luna, può sembrare il fratello minore della Terra. Sin dalla sua nascita, il satellite è rimasto per lo più in giro, giocando al tiro alla fune gravitazionale. Ma cosa succederebbe se la Luna sparisse domani? “Tre miliardi di anni fa, quando la Luna era più vicina alla Terra, molte cose sarebbero cambiate in modo abbastanza drammatico“, afferma Matthew Siegler, scienziato ricercatore lunare presso il Planetary Science Institute di Dallas, in Texas. “In questo momento, la Luna è abbastanza lontana che la maggior parte delle cose che fa per noi sono a lunghissimo termine, come stabilizzare la nostra orbita su centinaia di migliaia di anni.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Se una mattina ci svegliassimo tutti e scoprissimo che la Luna è scomparsa, la maggior parte di noi probabilmente non se ne accorgerebbe. Chi vive vicino agli oceani troverebbe le maree ridotte, ma non del tutto assenti. Mentre la Luna ha la maggior parte della funzione gravitazionale che crea le nostre maree, anche il sole gioca un ruolo. Gli abitanti della costa noterebbero maree meno della metà di quelle attuali.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Anche se un cielo senza luna non influenzerebbe la maggior parte delle nostre vite quotidiane, sconvolgerebbe lo stile di vita di molti animali notturni. Animali come le falene si sono evoluti nel corso di milioni di anni per navigare alla luce della Luna e delle stelle. Le tartarughe appena nate usano la luce della Luna per trovare la loro strada verso l’oceano e stanno già lottando abbastanza, grazie ai lampioni artificiali che le attirano nella direzione sbagliata.

Una Luna errante influenzerebbe anche il movimento della Terra attorno al suo asse. L’attrazione della Luna attualmente aumenta la lunghezza di un giorno di circa due millisecondi ogni secolo. Sebbene se tale aumento si fermasse domani, non sarebbe molto evidente sulla nostra scala temporale umana. Tuttavia, se la Luna fosse scomparsa miliardi di anni fa, la nostra rotazione oggi sarebbe molto diversa. All’inizio, la Terra aveva rotazioni di 4 ore, che la Luna ha rallentato lentamente e costantemente fino ai giorni di 24 ore che conosciamo ora. Senza la presenza della Luna per tutti quegli anni, gireremmo ancora molto più velocemente e ci sentiremmo ancora di più come se non ci fossero abbastanza ore in un giorno.

- Prosegue dopo la pubblicità -

La Luna mantiene anche l’inclinazione di 23,5 gradi della Terra abbastanza stabile. Senza quella mano ferma, la Terra oscillerebbe molto di più, influenzando drammaticamente le stagioni e il clima del pianeta. “Tutto ciò che sappiamo sulle stagioni sarebbe completamente fuori luogo”, afferma Paul Sutter, astrofisico presso il Flatiron Institute. Ad una certa angolazione, “Alcuni luoghi del pianeta non vedrebbero quasi mai il sole, e in altri il sole sarebbe in testa per mesi di seguito“. Il cambiamento nell’inclinazione della Terra avverrebbe gradualmente, tuttavia, quindi non lo noteremmo immediatamente o probabilmente anche durante la nostra vita. Ma per gli animali che si sono evoluti nel corso di milioni di anni per vivere in sincronia con le stagioni, potrebbe essere difficile per loro adattarsi, anche su quello che a noi sembrerebbe un lungo lasso di tempo.

Perdere la Luna significherebbe anche perdere una grande quantità di informazioni sulla giovane Terra. Grazie all’attività tettonica, non ci sono rocce veramente antiche sulla Terra. Ma la Luna geologicamente inattiva funge da archivio di informazioni su come erano la Terra e il sistema solare miliardi di anni fa. Ad esempio, il numero di crateri sulla Luna dice agli scienziati che c’è stato un periodo di pesanti bombardamenti da parte di asteroidi da 4,1 a 3,8 miliardi di anni fa. L’analisi chimica delle rocce lunari ci ha anche aiutato a capire quanta acqua del nostro pianeta è stata portata sulla Terra da comete e asteroidi. Ci dà un aiuto per capire cosa stava succedendo nel passato“, dice Siegler. “Poiché pensiamo che la Luna e la Terra si siano formate insieme in questo gigantesco impatto, conoscere la Luna significa apprendere la formazione della Terra.

Fonte: astronomy.com

- Prosegue dopo la pubblicità -

Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). Inoltre è possibile seguire tutte le news anche sul gruppo Whatsapp di GloboChannel.com cliccando sul seguente link d’invito.

error: Non sei autorizzato a copiare questo materiale. Per richieste e/o chiarimenti puoi scriverci.